rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Cronaca Centro / Via Nicolò Lionello, 1

Caro energia, Il Comune rischia di spendere nove milioni di euro

Il sindaco Fontanini “Prenderemo provvedimenti, le prime bollette hanno aumenti del 50 per cento”

Anche il Comune di Udine deve fare i conti con gli aumenti delle bollette dell’energia. Ed è pronto a trovare soluzioni che consentano di risparmiare energia. Le prime ipotesi parlano di chiusure anticipate del riscaldamento negli edifici pubblici e spegnimento dell’illuminazione cittadina in alcune fasce orarie. Il sindaco di Udine Pietro Fontanini promette di discuterne in giunta nella prossima seduta.

La situazione

Secondo le prime stime i costi potrebbero lievitare almeno del 50 per cento. Per questo il sindaco Fontanini ha annunciato di voler prendere misure di contenimento energetico, coinvolgendo in primis gli edifici pubblici. “Siamo molto preoccupati per il costo dell’energia” - afferma il primo cittadino - “Con alcuni dirigenti stiamo monitorando la situazione ed è già evidente che le prime bollette arrivate presentano un rialzo del 50 per cento. Questo significherebbe che il Comune passerebbe a pagare circa tre milioni di euro in più di quanto previsto. Cercheremo di arginare questi aumenti in modo da contenere il più possibile i costi aggiuntivi. Passare da sei milioni a nove milioni di euro di spesa per l’energia sarebbe davvero un problema”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caro energia, Il Comune rischia di spendere nove milioni di euro

UdineToday è in caricamento