rotate-mobile
povertà

Un fondo di sostegno per aiutare le famiglie più povere, siglato l'accordo

Intesa tra le prefetture di Udine e di Pordenone con Fondazione Friuli e le Caritas. Si parte con 300 mila euro

Bollette sempre più care, aumenti significativi per la spesa di generi alimentari, lavoro precario o introvabile sono diversi e molteplici i motivi che stanno rendendo le famiglie che vivono in Friuli Venezia Giulia sempre più povere. Per questo, grazie all'intervento delle prefetture di Udine e Pordenone come soggetti facilitatori, è stata siglata la costituzione di un fondo per sostenere le famiglie del territorio. Il Protocollo d'intesa, firmato da Fondazione Friuli e dalla Caritas, prevede che sia messa a disposizione una somma di 300 mila euro. Questa cifra iniziale servirà ad erogare contributi per quelle famiglie residenti nelle due province che si trovano in oggettiva difficoltà e non riescono a "sbarcare il lunario". Una risposta a un allarme sociale anche per le fasce di popolazione che, superando la soglia Isee di poco, non riescono ad accedere ai contributi previsti sia dallo Stato sia da vari enti regionali e comunali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un fondo di sostegno per aiutare le famiglie più povere, siglato l'accordo

UdineToday è in caricamento