Fondo anticrisi: c'è tempo per le domande fino al 19 dicembre

Il beneficio, aperto ai cittadini in possesso di un’attestazione Isee fino a 15 mila euro, prevede un contributo una tantum di 250 euro, elevabile fino a 300 euro per particolari situazioni di debolezza sociale. Finora sono un migliaio le domande

Un fondo anticrisi straordinario da 500 mila euro per sostenere, con un contributo una tantum, le fasce sociali maggiormente messe in difficoltà dalla recessione economica in un periodo dell’anno caratterizzato da diverse scadenze di tasse e imposte, Tari e Tasi in particolare. C’è tempo fino al 19 dicembre per partecipare al bando anticrisi del Comune di Udine, riservato ai cittadini udinesi con Isee non superiore a 15 mila euro. Il contributo previsto è di 250 euro per nucleo familiare, elevabile fino a 300 euro per particolari situazioni di debolezza sociale. Un importo che consentirà di sostenere più di 1.600 famiglie udinesi. Finora gli uffici comunali hanno già ricevuto circa un migliaio di domande. 

Oltre al possesso dei requisiti previsti dal bando per accedere al beneficio è necessario non aver beneficiato, nel 2014, di altri contributi assistenziali comunali per un importo complessivo superiore a 1.000 euro. Particolari condizioni saranno concesse ai nuclei familiari gravati da specifiche forme di debolezza sociale o economica. L’importo del contributo sarà elevato infatti del 20%, quindi fino a 300 euro, per le famiglie di anziani (persone singole o nuclei familiari composti da non più di due persone delle quali almeno una abbia compiuto sessantacinque anni), le giovani coppie con o senza prole (entrambi i componenti non devono superare i trentacinque anni di età), i soggetti singoli con minori a carico (nucleo familiare composto da un solo soggetto maggiorenne e uno o più figli minori conviventi a carico del richiedente), i disabili, le famiglie in stato di bisogno (nuclei con una situazione economica Isee non superiore a 4.100 euro se formate da un solo soggetto o non superiore a 4.650 euro se composte da due o più soggetti), le famiglie monoreddito (nuclei familiari composti da più persone con indicatore Isee determinato da un solo componente del nucleo familiare), le famiglie numerose (nuclei familiari con almeno tre figli conviventi a carico del richiedente), le famiglie con anziani o disabili a carico (nuclei familiari in cui almeno un componente abbia compiuto 65 anni di età o sia disabile e sia a carico del richiedente), gli emigrati friulani all’estero.

Per agevolare i richiedenti l’amministrazione comunale offre la possibilità di presentare domanda, oltre che per posta, via fax o tramite posta elettronica certificata, anche attraverso una compilazione assistita prenotando un appuntamento sul sito www.comune.udine.it. In questo caso le richieste potranno essere compilate, alla presenza di un dipendente comunale, presso lo sportello Sissu (aperto dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13.30, il lunedì anche dalle 15 alle 17), nel centro polifunzionale Micesio. I richiedenti dovranno portare con sé le fotocopie dell’attestazione Isee in corso di validità, di un documento d’identità non scaduto, dell’eventuale permesso o carta di soggiorno o kit di rinnovo e di tutta la documentazione prevista dal bando nei casi più specifici. I cittadini interessati hanno tempo fino alle 12.15 del 19 dicembre per presentare domanda.

Il bando e la relativa modulistica sono a disposizione sul sito www.comune.udine.it oppure presso lo sportello Sissu, nel centro polifunzionale Micesio (ingresso da via Superiore 3), gli uffici Anagrafe (via Stringher 14 – via Beato Odorico da Pordenone 1), nelle sedi delle circoscrizioni cittadine, il PuntoInforma (via Savorgnana 12), il punto Amico (atrio dell’autostazione, in viale Europa Unita 31). Il modello di domanda può essere anche scaricato dal sito internet del Comune (www.comune.udine.it). Per informazioni è possibile contattare lo sportello Sissu, nel centro polifunzionale Micesio (tel. 0432–271399, 0432–512745 – mail:sissu@comune.udine.it).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prova la moto da cross in cortile e perde la vita

  • Un malore improvviso la stronca a 31 anni, muore giovane mamma

  • Nuovo test per il coronavirus: la scoperta all'ospedale di Udine

  • Le fabbriche riaprono in deroga e i sindacati insorgono: proclamato lo stato di agitazione

  • Fingono di pagare la piscina ma incassano davvero il resto, denunciate per truffa

  • Al supermercato con naso e bocca coperti, l'ultima ordinanza di Fedriga

Torna su
UdineToday è in caricamento