menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Carlo Azeglio Ciampi

Carlo Azeglio Ciampi

Fischi a Ciampi durante Udinese-Chievo. Honsell «Esprimo tutto il mio sdegno»

La contestazione durante il minuti di silenzio per commemorare l'ex presidente della Repubblica scomparso pochi giorni fa. E la Questura apre un'inchiesta

Un minuto di silenzio sui campi di Serie A per esprimere cordoglio in seguito alla scomparsa dell'ex presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi scomparso il 16 settembre all'età di 95 anni. Momenti in cui, a Udine e non solo (episodi simili anche in serie B e in Lega Pro), sono arrivati alcuni fischi con una conseguente polemica che ha suscitato le reazioni delle istituzioni ma anche della Questura che ha aperto un'indagine sull'accaduto.

Non è mancato nemmeno il commento del sindaco di Udine, Furio Honsell: «A nome di tutti cittadini udinesi e friulani, che sono noti in tutta Italia per il loro alto senso dello Stato, esprimo tutto il mio sdegno e condanno quanto è avvenuto allo stadio Friuli in occasione del minuto di silenzio per commemorare il presidente Ciampi».

«Stiamo parlando di una figura istituzionale molto importante, che ha affrontato uno dei periodi più difficili della storia della Repubblica italiana – sottolinea il primo cittadino –. Ciampi è stato un vero punto di riferimento per l'unità nazionale, uno dei valori fondanti della nostra Repubblica. Ricordo ancora con emozione la sua visita in castello nel 2002 per le celebrazioni del 26esimo anniversario del terremoto che colpì il Friuli. In quell'occasione incontrò tutti i sindaci terremotati».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Tutti a vaccinarsi, mega coda in Fiera a Udine

Attualità

Coronavirus, in Friuli continuano a calare ricoveri e contagi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento