Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

"Il Debito" horror tutto friulano, al via il crowdfunding per la realizzazione

L'idea è del regista esordiente Luca Bertossi già vincitore di diversi premi per i suoi cortometraggi. Per "il debito" è nata una nuova campagna di crowdfunding per la raccolta della somma necessaria alla realizzazione

 

Una campagna di crowsfunding per finanziare un film horror tutto friulano. È ufficialmente aperto su Eppela il primo crowdfuinding della Deep Mind Film Factory.

“Da sempre nel cinema indipendente tante buone idee vengono scartate per mancanza di fondi – dice Luca Bertossi, il giovane regista - noi della Deep Mind Film Factory siamo sempre riusciti a portare a termine i nostri progetti, sempre autoprodotti. Ma ora abbiamo bisogno di voi. Crediamo molto in questo progetto e sarà un’avventura più dispendiosa dei cortometraggi precedenti, si tratta di un film horror (dal titolo “Il Debito”) che tratta le tematica del lutto e dei rapporti tra consanguinei che non si conoscono veramente”.

La trama

 A chi supporta il progetto, viene corrisposto un piccolo riconoscimento (in base all’entità della donazione). Il corto è scritto da Furio Reini, premiato sceneggiatore di Pordenone, due volte finalista al Premio Matador e sarà co-prodotto da “Attivamente Italia”.

Questa la trama: Margherita e Veronica si trovano con il fratello adottivo Diego nella casa dove è morta la madre: nell'attesa della risoluzione dell'eredità verranno a conoscenza del passato della loro famiglia... domande che le due sorelle si sono sempre poste sin da quando la madre aveva cacciato tutti e tre di casa. Diego invece non vede l'ora di andarsene: quella casa per lui evoca brutti ricordi, saranno proprio questi a scatenare una reazione a catena.

La Deep Mind Factory ha realizzato un teaser del cortometraggio, visibile sul canale YouTube e direttamente sulla pagina del crowdfunding.  "Ci tengo a ringraziare le persone che ci aiuteranno, Il cinema è fatto di persone, e senza le persone non si possono fare i film” chiosa Luca, regista del cortometraggio.

Potrebbe Interessarti

Torna su
UdineToday è in caricamento