menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rototom Sunsplash: l'organizzatore Filippo Giunta assolto dalle accuse mosse

Il 54enne era accusato di aver agevolato in qualche modo il consumo di stupefacenti durante il festival che si teneva al parco del Rivellino di Osoppo

Si è chiusa oggi, con assoluzione da parte del tribunale di Udine, la vicenda giudiziaria che vedeva come protagonista Filippo Giunta, 54enne organizzatore del Rototom Sunsplash, il festival Reggae che per molti anni si è tenuto al parco del Rivellino di Osoppo prima di trasferirsi nella Comunità Valenciana. 

L’ACCUSA. Giunta era accusato di aver agevolato l'uso di stupefacenti da parte dei clienti della manifestazione. Il giudice lo ha invece assolto perché il fatto non sussiste. Al termine della requisitoria era stata la stessa pubblica accusa a chiedere l'assoluzione, sebbene avesse optato per la formula “perché il fatto non costituisce reato”, ritenendo che non vi fosse stato da parte dell'indagato alcun elemento sintomo di "tolleranza dolosa all'uso di stupefacenti", con riferimento alle droghe leggere.

IL PROCESSO. In aula prima della discussione aveva preso la parola lo stesso Giunta, per rendere dichiarazioni spontanee in cui ha ribadito la collaborazione sempre offerta alle forze dell'ordine, ricordando l'importanza internazionale dell'evento dall'alto contenuto morale e culturale, tanto da aver ottenuto nel 2010 il riconoscimento Unesco.

L’ADDIO. A causa dell'inchiesta, dopo l'edizione 2009 il Rototom Sunsplash si trasfer’ a Benicassim, pochi chilometri a nord di Valencia. Con 240 mila presenze lo scorso anno è diventato il più grande festival della Spagna. L'edizione 2015 è in programma dal 15 al 22 agosto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, contagi e decessi sono in aumento

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento