Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca Bertiolo

Festa regionale del Vino friulano, il concorso a Bertiolo: si sono sfidati oltre 270 vini

La cerimonia di premiazione della 38° Mostra concorso vini "Bertiûl tal Friûl" ha posto l'attenzione sull'importanza di valorizzare il nostro vino come elemento cardine della ripresa economica

Le premiazioni

"Dobbiamo trasformare il vino in autentico ambasciatore del Friuli Venezia Giulia e delle sue comunità che più volte hanno dimostrato di possedere tutti i requisiti per opporsi alle avversità e andare avanti con tenacia. Un grazie, perciò, alla Pro Loco e al Comune di Bertiolo che, insieme ai produttori, valorizzano un prodotto dalle qualità straordinarie a vantaggio di una ripresa che dovrà essere anche economica, di promozione e di sostegno"

Lo ha sottolineato, in piazza della Seta a Bertiolo (Udine), il presidente del Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia, Piero Mauro Zanin, ospite della cerimonia di premiazione della 38° Mostra concorso vini "Bertiûl tal Friûl". 

"Dopo oltre 14 lustri, dunque, la tradizione continua con l'entusiasmo di sempre attraverso un'importante iniziativa. Questa è una vetrina - ha aggiunto il presidente del Cr Fvg - nella quale vengono valutati e premiati i migliori vini del Fvg e dove la qualità è sempre il punto di riferimento non solo per la produzione, ma anche per la capacità di attrarre, attraverso un veicolo straordinario, turisti e persone che scoprono identità e culture come quella che si respira in questo piccolo paese del Medio Friuli, per un giorno capitale dell'intero vino friulano"

L'evento

La kermesse, evento clou nell'ambito della 72° Festa regionale del Vino friulano (riproposta dopo uno stop forzato a causa dell'epidemia da Covid-19 e posticipata di qualche mese rispetto il consueto), è stata organizzata dalla Pro Loco Risorgive del Medio Friuli, presieduta da Marino Zanchetta, insieme al Comune di Bertiolo (membro delle Città del Vino, rappresentate dal coordinatore regionale Tiziano Venturini). 

La competizione, nata nel 1984, costituisce una delle sfide enologiche più rinomate a livello regionale con ben 272 vini a confronto, provenienti da 63 aziende di tutte le zone Doc del Fvg. La degustazione da parte dei giudici, in collaborazione con Assoenologi Fvg, era avvenuta la scorsa settimana e ha lasciato spazio a sei categorie di merito.  Il presidente Zanchetta ha evidenziato la collocazione "per noi inusuale nel mese di giugno, abituati invece al tradizionale marzo come prima delle manifestazioni regionali. L'anno scorso eravamo pronti per partire, poi lo stop a 20 ore soltanto dall'inizio.

L'importante è muoversi e riprendere la normalità, grazie anche alle aziende capaci di rispondere in maniera positiva". 

"Legare con il tessuto e la comunità è la forza dei nostri paesi - ha concluso Zanin a margine dell'esibizione della Filarmonica La Prime Lûs 1812 - che si stringono intorno a realtà di volontariato come Pro Loco, Protezione civile e questi stessi musicisti. Questo è un bel segnale: voi vi meritiate il sigillo della Terza ripartenza del Fvg, non facile cambiare la formula e la volontà di farlo vi da merito. È lo spirito friulano che riallaccia il filo con la tradizione, insieme a una Pro Loco che affonda le sue radici nella storia, nelle nostre radici e nei nostri riferimenti".  Il sindaco di Bertiolo, Eleonora Viscardis, ha ricordato come la kermesse costituisca "un tentativo, una ripartenza, una rinascita e una resistenza. Con la Pro Loco abbiamo creduto in questa edizione straordinaria e speciale, necessaria per ripartire verso la normalità e per dare un aspetto identitario al nostro Comune. Ormai ci caratterizza e fa conoscere Bertiolo con la sua vocazione di produttore di uva e vino fin dal primo dopoguerra"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa regionale del Vino friulano, il concorso a Bertiolo: si sono sfidati oltre 270 vini

UdineToday è in caricamento