menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Patria del Friuli, la festa del Front Furlan

Il gruppo si è articolato in buona parte del territorio con auto e bandiere friulane per commemorare l'anniversario della fondazione friulana: "L'autonomia è un'idea seria e non una moda"

La festa per la Patria del Friuli è stata celebrata anche dal ‘Front Furlan’, che nella giornata di oggi in buona parte del territorio locale, oltre a sfilare con la bandiera friulana, ha distribuito volantini informativi alla popolazione.

“Il nostro intento – spiega Federico Simeoni del ‘Front Furlan’ – è quello di fare capire che oggi c’è una festa importante per il Friuli ed è una festa patriarcale”. 

Simeoni si sofferma anche sull’idea di autonomia, mettendo in relazione gli ultimi episodi del vicino Veneto: “Quella dell’ indipendentismo non è una moda né una carnevalata: l’indipendenza significa avere responsabilità di gestirsi da soli, fare capire all’ente quali sono i vantaggi, con una devoluzione seria e non elettorale. Poi, come è successo in Scozia, avere un referendum chiaro”.

Sulla giornata odierna, Simeoni racconta che il Front Furlan “oggi si è organizzato in tre gruppi, dividendo il Friuli in zone: dal pordenonese al Collinare. Un’altra squadra sta percorrendo il goriziano e la Bassa friulana, l’ultima è attiva in Carnia e nell’udinese. La presenza ‘visiva’ è la parte più importante. Portiamo le bandiere del Friuli in giro e spieghiamo che oggi c’è la festa per la fondazione del Friuli”.

Il gruppo, inoltre, ha realizzato una serie di adesivi con lo slogan 'No Pos Plùi', in riferimento - con il termine 'Pos' all'obbligo per professionisti e negozi di dotarsi delle apparecchiature elettroniche per i pagamenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Anche la Croazia lancia le isole Covid free

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento