menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Festa degli alberi a Udine, in via Quarto 26 nuove piante

Nell’ambito del progetto “Un bosco in città” oltre 200 alunni delle scuole primarie Mazzini, Zorutti, Alberti e Nostra Signora dell'Orto metteranno a dimora i nuovi alberi insieme con i tecnici del Comune

Una giornata all'aria aperta all'insegna del rispetto per l'ambiente. Anche quest'anno il Comune di Udine conferma la sua adesione alla Giornata nazionale degli alberi con la piantumazione di 26 nuove piante nell’area verde di via Quarto a Udine. A metterle a dimora saranno oltre 200 alunni delle scuole primarie Mazzini, Zorutti, Alberti e Nostra Signora dell'Orto, affiancati dal personale del Verde Pubblico del Comune di Udine. L'appuntamento con la festa degli alberi è per venerdì 20 novembre a partire dalle 9 al parco Moretti, dove i piccoli partecipanti saranno impegnati inizialmente nella raccolta delle foglie.

Il gruppo si sposterà nell'area verde di via Quarto per la messa a dimora delle piante, rappresentate da olmi, farnie, aceri campestri, carpini e frassini. Ciascun nuovo albero sarà identificato da una carta di identità, con testo in italiano e friulano, e affidata a una scuola primaria, creando così un legame e, al contempo, invitando i bambini a ritornare per controllare la crescita e le fasi della pianta. “Questa iniziativa è un’ottima occasione per far percepire ai bambini il legame esistente tra il diritto di godere della natura e il dovere imprescindibile di prendersi cura dell’ambiente – sottolinea l’assessore allo Sport, all’Educazione e agli Stili di Vita, Raffaella Basana –, che viene in questo caso esercitato attraverso un esempio concreto in cui adulti e bambini lavorano insieme per migliorare la vivibilità della città”. 

La Giornata nazionale degli alberi, che si celebra il 21 novembre, vuole essere un’occasione per porre l’attenzione sull’importanza degli alberi per la vita dell’uomo e per l’ambiente. Da sempre infatti gli alberi contribuiscono a contrastare, grazie alle loro radici, i fenomeni di dissesto idrogeologico, mitigano il clima, rendono più vivibili gli insediamenti urbani, proteggono il suolo e migliorano la qualità dell’aria. Per quanto riguarda il contesto cittadino l’iniziativa è inoltre una risposta dell’amministrazione comunale a una delle richieste avanzate dal Consiglio comunale dei ragazzi: avere un ruolo attivo e lavorare insieme con gli adulti in una azione concreta e tangibile per la città.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È di nuovo zona arancione, ecco cosa succede da oggi

Attualità

Coronavirus FVG, 208 nuovi contagi e 12 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento