menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Parte del materiale sequestrato

Parte del materiale sequestrato

Sequestri, arresti e denunce: in ginocchio il traffico di eroina in Carnia

L'operazione è stata messa in essere dai carabinieri della Compagnia di Tolmezzo

Arrestato un 22enne udinese - I. V. G. - e denunciati in stato di libertà un 21enne di Codroipo e un 21enne romeno, da diversi anni residente a Udine, segnalati in Prefettura come assuntori tre italiani e un afgano in possesso di regolare permesso di soggiorno (tutti poco più che 20enni e tutti residenti nella provincia udinese).  Sequestrati 68 grammi di eroina, 8 grammi di  hashish e 11 grammi di marijuana, oltre a due bilancini di precisione e vario materiale utilizzato per il confezionamento e la suddivisione in dosi dello stupefacente. Sono questi i risultati dell’operazione “The last dance”, messa in opera dai carabinieri della Compagnia di Tolmezzo assieme ai colleghi udinesi. Il pm udinese Andrea Gondolo - che ha coordinato le indagini - e i carabinieri del capoluogo carnico ritengono di aver localizzato e disarticolato una significativa “piazza di spaccio” dell’eroina.


Le indagini

Il tutto ha hanno preso il via dal convincimento dei carabinieri che alcuni giovani residenti in alta Carnia, già noti agli inquirenti, fossero passati dal consumo delle così dette “droghe leggere” a quello di eroina. Così sono stati posti in essere degli accertamenti, che hanno portato ad individuare in breve tempo I.V.G. come presunto pusher. Durante l’attività sono stati fermati e controllati alcuni acquirenti, trovati in possesso di alcune dosi di eroina per un peso complessivo di due grammi e di alcuni grammi di cannabinoidi. Nella prima serata del 2 maggio la rete si è chiusa e il sospettato è stato fermato vicino casa a Udine - poi perquisita - in compagnia del 21enne codroipese. Lo spacciatore, trovato in possesso di gran parte degli stupefacenti e del materiale sequestrato, è stato arrestato, mentre l’accompagnatore è stato denunciato in stato di libertà. Il cittadino rumeno, segnalato già in precedenza alla Prefettura di Udine come consumatore, è stato deferito in stato di libertà per il solo reato di favoreggiamento personale. Il pm udinese Andrea Gondolo e i carabinieri del capoluogo carnico ritengono di aver localizzato e disarticolato una significativa “piazza di spaccio” dell’eroina.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, contagi e decessi sono in aumento

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento