menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Denaro, sigarette e parchimetri scassinati: fermata la banda della "fiamma ossidrica"

Fermati un ragazzo e una ragazza di 19 anni e un minorenne, dopo diverse scorribande in giro per il Friuli

Oltre 120 pacchetti di sigarette con il bollo del Monopolio di Stato, sigillate. Quasi 800 euro in banconote di vario taglio - dalla possibile provenienza furtiva - e un centinaio di euro in monete, quasi tutte da 50 centesimi, presumibilmente provento di scasso nei parchimetri. In più un bilancino di precisione per pesare gli stupefacenti e otto lance per l'ossi-acetilene. 

È il consuntivo del materiale sequestrato dai Carabinieri di Tolmezzo a seguito delle perquisizioni domiciliari in casa dei tre giovani componenti della "banda della fiamma ossidrica" arrestati a Buttrio nella notte tra il 15 e il 16 febbraio. 

I tre giovani - la 19enne goriziana V.R., un coetaneo italiano di origini rumene, A.R.M., e un terzo giovane ancora minorenne, erano stati fermati a bordo di una Yaris grigia già usata per le loro scorribande, dopo due tentativi non riusciti di forzare le gettoniere di due autolavaggi a San Giorgio di Nogaro e nella frazione udinese di Paparotti. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: 9 decessi, calano ricoveri e terapie intensive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento