Fedriga concede il patrocinio del Fvg al congresso delle famiglie di Verona ma il Governo no

Il governatore offre al tanto criticato appuntamento l'appoggio della Regione nello stesso giorno in cui il presidente del consiglio Conte lo toglie

La locandina dell'evento

Da una parte il presidente del Consiglio Giuseppe Conte che striglia il ministro Fontana, per aver concesso il patrocinio al World Congress of Families «di sua iniziativa, senza il mio personale coinvolgimento né quello collegiale del governo», dall'altro l'annuncio che l'evento godrà dell'appoggio della Regione Friuli Venezia Giulia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le parole di Fedriga 

«Non solo andrò come presidente al congresso di Verona per la famiglia, ma la Regione Friuli Venezia Giulia darà il patrocinio, perchè io penso che la tutela della famiglia e soprattutto dei bambini, che sono la parte più debole, sia fondamentale». Lo ha dichiarato il governatore della Regione Massimiliano Fedriga. «Nonostante tutte le bugie uscite, come quella relativa a relatori che avrebbero voluto la pena di morte per gli omosessuali, tutte fantasie che sono state smentite, non si tratta di una iniziativa contro qualcuno, ma pro famiglia», ha sottolineato Fedriga dichiarandosi sorpreso «per l’aggressione che c’è stata contro questo congresso, quando si parla semplicemente di diritti dei bambini e delle mamme. Non si può più pensare che una donna debba fare una scelta tra il lavoro e avere una famiglia, ma dobbiamo darle tutti gli strumenti necessari per valorizzare le donne nella parte professionale e in quella della famiglia, esattamente come per i papà. Questa non una manifestazione medievale, ma di un congresso che guarda al futuro; il Medioevo lo vedo più che altro in quelle situazioni in cui una donna è costretta a fare delle scelte o deve avere una vita professionale penalizzata da un valore aggiunto che è quello di essere mamma».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • 10 luoghi particolari per scoprire una Udine insolita, poco conosciuta e bellissima

  • Il miglior frico del Friuli è in un bar della montagna

  • Selvaggia Lucarelli contro il meccanico anti migranti di Plaino

  • Incidente mortale sulla strada Ferrata, tra Varmo e Morsano

  • Chiuso un bar per aver violato le norme anti Covid, clienti arrabbiati coi carabinieri

  • Dalla grappa al gelato: il re friulano dei distillati realizza il suo sogno da 5 milioni di euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento