Febbre del Nilo, nuovo contagio a Palazzolo dello Stella

Si tratta del ventisettesimo caso in Friuli Venezia Giulia, il quinto in provincia di Udine. Tre quelli che hanno portato al decesso

Il virus West Nile continua a diffondersi in Friuli Venezia Giulia. Nelle ultime ore un nuovo caso di contagio, il 27imo nel 2018 in regione e il quinto in provincia di Udine, si è verificato nel Comune di Palazzolo dello Stella. A essere ricoverato d'urgenza, riferisce Viviana Zamarian sul Messaggero Veneto, è stato un 56enne della zona, trasportato con urgenza all'ospedale di Udine. L'infezione si è verificata a soli 6 giorni dal decesso verificatosi a Biauzzo di Codroipo ai danni di Germano Mazzorini, la terza persona accertata a morire a causa delle complicazioni da "West Nile".

Via alla bonifica

Come da prassi in questi casi, mercoledì 10 ottobre, dalle ore 15 alle 18, scatterà la disinfestazione larvicida e insetticida nelle aeree pubbliche e private intorno alla casa della vittima. Avverrà per un raggio di circa duecento metri dalla sua residenza. Il sindaco, come indicato nell'ordinanza, consiglia alla cittadinanza di chiudere le finestre ed eliminare qualsiasi recipiente di acqua stagna presente sui balconi, nei giardini o sulle terrazze.

La malattia

Il virus è molto eterogeneo nella sua manifestazione e si sta ancora studiando e analizzando, non solo in Friuli. I sintomi possono essere diversi e variabili e in caso di manifestazione i cittadini devono rivolgersi in primis al medico di base. In caso di sintomi neurologici importanti, accompagnati anche da febbre, sarà il medico a riferire il paziente a un centro di secondo livello. Lo screening del medico di base è il primo passo.

Le informazioni utili

Si ricorda che per ridurre il rischio di trasmissione di WNV la misura preventiva più efficace è quella di evitare la puntura di zanzare. A tal fine può essere necessario adottare le seguenti misure di prevenzione: 

−  all’aperto, dal crepuscolo in poi, indossare indumenti di colore chiaro che coprano la maggior parte del corpo (camicie a maniche lunghe, pantaloni o gonne lunghi); 
    −  all’aperto, utilizzare con moderazione repellenti cutanei per uso topico; è necessario, comunque, attenersi scrupolosamente alle norme indicate sui foglietti illustrativi dei prodotti repellenti, non utilizzarli sulle mucose o su regioni cutanee in presenza di lesioni e porre particolare attenzione al loro impiego sui bambini e donne in gravidanza e in allattamento; 
−  alloggiare in stanze dotate di impianto di condizionamento d’aria o, in mancanza di questo, dotarsi di zanzariere alle finestre ed alle porte d’ingresso, avendo cura di controllare che queste siano integre, a maglie fitte e ben chiuse; 
−  nel solo caso di presenza di zanzare in ambienti interni, utilizzare spray a base di piretro o altri insetticidi per uso domestico, oppure utilizzare diffusori di insetticida elettrici, aerando bene i locali prima di soggiornarvi. 

Decesso per Febbre del Nilo, disinfestazione a Codroipo

Febbre del Nilo, una vittima a Codroipo

Emergenza West Nile: via alla disinfestazione di tutto il comune di Latisana

La febbre del Nilo spaventa anche Latisana, via alla disinfestazione

Febbre del Nilo: un nuovo caso a Fiumicello, sei in provincia di Pordenone

Emergenza zanzare e casi di Febbre del Nilo: chiesta disinfestazione in tutta Udine

Febbre del Nilo, via Torino a Paderno dovrà essere disinfestata

Il virus della febbre del Nilo colpisce anche a Udine

West Nile, un secondo decesso a Pordenone 

West Nile: "Non si può parlare di epidemia" 

West Nile, c'è il primo decesso in Friuli 

Riccardi: "West Nile, situazione sotto controllo ma occorre prevenzione" 

West Nile: disinfestazione e informazioni utili 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo a terra in viale Volontari della Libertà

  • Confonde l'acceleratore col freno e tampona cinque auto

  • Morto folgorato al primo giorno di lavoro, si va al processo

  • FOTONOTIZIA Auto ribaltata in tangenziale

  • Schianto nella notte, muore a 39 anni

  • Distruggono la piscina di Feletto, danni per oltre 50mila euro

Torna su
UdineToday è in caricamento