Una famiglia di 13 iracheni chiede asilo politico a Udine

Arrivano - secondo il loro racconto - da Baghdad. Il nucleo è composto da marito, due mogli, figli e marito di una figlia

L'ex caserma "Cavarzerani"

Un nucleo familiare, composto da 13 persone di cittadinanza irachena - tra cui nove bambini - ha ufficialmente chiesto asilo politico a Udine. Il gruppo si è presentato nei giorni scorsi alla  “Cavarzerani” di via Cividale, dopo un viaggio iniziato lo scorso mede di novembre a Bagdad. 

IL NUCLEO. Sono ora alloggiati alla ex ”Friuli”, ma si sta cercando per loro una nuova sistemazione. Il gruppo è composto da un uomo di 43 anni, che ha riferito di essere un ex militare dell'esercito iracheno, due donne di 36 e 35 anni e i loro nove figli: sette, di età compresa tra l'uno e i 17 anni, avuti dalla prima donna e altri due, nati nel 2014 e nel 2016, con la seconda. Insieme a loro anche un ragazzo di vent'anni, marito della prima figlia. 

IL VIAGGIO. Secondo quanto raccontato dall'uomo, la famiglia sarebbe scappata dalla capitale irachena a novembre, per paura del terrorismo. Arrivati con un aereo a Istanbul, sono sbarcati a Crotone a gennaio, poi in treno in Svizzera in un campo per alcuni mesi prima di tornare in Italia, prima a Milano e infine a Udine.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si getta nelle acque gelide del canale per salvare il suo labrador, è la compagna di mister Gotti

  • Scuole chiuse, niente eventi sportivi, musei e messe per una settimana: Friuli pronto a fermarsi completamente

  • Coronavirus, altri 10 casi sospetti in Fvg. L'appello della Regione, se temete il contagio chiamate il 112

  • Pagati per stare a letto 60 giorni a pochi chilometri dal Friuli, si cercano volontari

  • Coronavirus, tutto quello che chiude fino al primo marzo

  • Camminano per strada rientrando in albergo e gli arriva un secchio di urina in testa

Torna su
UdineToday è in caricamento