Cronaca

Falsi permessi di lavoro su Lignano per arrivare in Europa, 18 denunce

Coinvolti una serie di soggetti di origine nord africana, di un'età compresa tra i 20 e i 37 anni

Un totale di 18 denunce per altrettanti cittadini stranieri per aver, a vario titolo, presentato false istanze di lavoro stagionale. Le segnalazioni, ricevute dalla Procura della Repubblica, sono state fatte da personale della Squadra mobile della Questura. Gli agenti, assieme agli uomini del Servizio lavoro – Ufficio conflitti e immigrazione della Regione, hanno proceduto a una serie di verifiche finalizzate a verificare la genuinità di 13 istanze di lavoro stagionale per il 2020, presentate da altrettanti stranieri dai 20 ai 37 anni, di origine magrebina (9 cittadini del Marocco e 3 dell’Egitto).

Le domande

Le domande in questione facevano riferimento a un’attività imprenditoriale, operante nell’ambito della ristorazione a Lignano Sabbiadoro, dove i soggetti in questione, nel corso della stagione estiva del 2021, avrebbero dovuto prestare la loro attività. Le verifiche hanno permesso di acclarare che le richieste non erano genuine ed erano predisposte all’insaputa del titolare dell’impresa, al solo fine di poter permettere il rilascio di un visto all’ingresso in Italia o in area Schengen. Le richieste in questione sono state sospese e di seguito annullate, impedendo ogni possibile successivo permesso in favore degli interessati.

L'indagine

L’indagine ha permesso di accertare che le domande erano state inviate telematicamente da Milano, presumibilmente da un call center; tramite le mail utilizzate sono stati individuati gli usuari delle stesse. Si tratta di 3 cittadini egiziani e 2 marocchini, regolarmente soggiornanti in Italia, che sono stati denunciati Procura di Udine per il tentato favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e per la predisposizione della documentazione fittizia. 
Per il secondo titolo di reato, sono stati segnalati alla locale Procura anche i richiedenti.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Falsi permessi di lavoro su Lignano per arrivare in Europa, 18 denunce

UdineToday è in caricamento