Scrivono "abbiamo un appuntamento al Sert" sull'autocertificazione, non era vero

Gli uomini della Squadra Volanti hanno denunciato due ragazzi residenti in provincia per false dichiarazioni e mancato rispetto del decreto ministeriale. Altre sette persone sono state intercettate tra Udine, Povoletto e Codroipo

«Abbiamo un appuntamento al Sert per una visita». Si sono giustificati così due ragazzi residenti in provincia quando, nella giornata di ieri, verso le 13 e 30, gli uomini della Squadra volanti li hanno controllati in centro città. Una volta raccolte le autocertificazioni i poliziotti hanno verificato se quanto attestato corrispondesse al vero, contattando la struttura sanitaria. È risultato corretto che i giovani – a spasso assieme a un terzo soggetto – fossero seguiti dal centro, ma la visita l’avevano già fatta al mattino, avendo così tutto il tempo per guadagnare la via di casa. Sono stati così denunciati per aver dichiarato il falso e per la violazione del decreto ministeriale emesso per l’emergenza legata al Coronavirus.

Altre denunce

Sempre ieri in provincia, tra Povoletto, Udine e Remanzacco, i carabinieri hanno denunciato sette persone perché andavano in giro in violazione delle stesse normative.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fvg con il fiato sospeso per il mini-lockdown, la lista dei comuni a rischio

  • Covid: 1197 contagi in un giorno e 13 nuovi decessi, è spettro zona rossa

  • Nuova ordinanza della Regione, ecco cosa non si può più fare

  • Schianto lungo la strada regionale: perde la vita una donna

  • Il Friuli Venezia Giulia rischia la zona rossa

  • Acquisti fuori dal Comune di residenza: le precisazioni sugli spostamenti

Torna su
UdineToday è in caricamento