menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Udine il primo festival in Italia sulle fake news

Dal 3 al 6 maggio oltre 50 esperti locali e nazionali parleranno di disinformazione e propaganda

Il gruppo di giovani giuristi di Elsa Udine ha invitato nella città friulana 50 esperti locali e nazionali per il primo festival in Italia dedicato alle notizie falze o "taroccate". Ospiti dell'iniziativa l'ex ministro all'integrazione Cécile Kyenge; i giornalisti Andrew Spannaus, Stefano Mentana e Andrea Romoli; il divulgatore scientifico di Superquark, Massimo Polidoro; il giornalista Claudio Locatelli; Masterchef Federico Francesco Ferrero. E, ancora, il direttore del Messaggero Veneto, Omar Monestier, Gabriela Jacomella, fondatrice della Associazione Factcheckers; la redazione di Lercio, l'irriverente sito italiano di false notizie; l'autore delle Iene Max Andreeta; Francesco Cosatti da Sky Sport e i maestri delle “bufale” Ermes Maiolica e David Puente.

“Udine è una città con lunga tradizione di festival, ma questo è il primo in assoluto nato e promosso da un gruppo di giovani studenti universitari, i ragazzi di Elsa Udine” ha sottolineato Federico Pirone, assessore alla cultura del Comune cittadino che patrocina l’iniziativa. “Si tratta di una scommessa importante, raccolta anzitutto dall’Università degli Studi di Udine” ha continuato la docente Marina Brollo, direttore del Dipartimento di Scienze Giuridiche che ha dato il patrocinio all’iniziativa “incentrata su una tematica calda, trattata in modo multidisciplinare e con spirito critico. La forza del progetto sta nel voler portare l’Università nel territorio – ha concluso la Brollo - La disciplina del diritto sta al cuore delle cose, è intrinseco ad ogni ambito della realtà e il Fake News Festival ha un profilo multidisciplinare”.

Il programma

Giovedì 3 maggio 

All'istituto G. Bertoni di udine il seminario "Analfabetismo funzionale: perchè?" dalle 9 alle 13

Dalle 18 alle 19 al polo economico-giuridico di via Tomadini "Quando il giornalismo va nel pallone - bufale e calciomercato nell'era della post verità

Alle 20:45 al teatro San Giorgio "Il giornalista combattente: verità e menzogne dell'Isis all'Italia di oggi" con Claudio Locatelli.

Venerdì 4 maggio

Dalle 10 alle 14:00 al polo economico-giuridico "Zone di guerra - radicalismo e terrore".

Dalle 15:30 alle 17:30 sempre al polo "Fenomelogia di una fake news - tra diritto, giornalismo e sociologia"

Dalle 18 alle 20, al polo, "Fake news in pratica - laboratorio sulle tecniche da applicare per pescare le notizie false in rete"

Alle 20:45 al cinema Visionario "Scafisti, interessi economici e ong - immigrazione, a cosa credere?" con l'on. Cécile Kyenge.

Sabato 5 maggio

Dalle 9 alle 11 all'auditorium A. Zanon "Fake news: come riconoscerle, come difendersi".

Alle 11 al centro commerciale Città Fiera "E' l'olio o la palma?"

Alle 11 al bar Contarena di Udine "Dottore ma è vero che...?"

Alle 15 alla libreria Ubik di Udine "La strategia della persuasione"

Alle 16 a palazzo D'Aronco "Disinformazione politica"

Alle 17 alla libreria Feltrinelli la presentazione del libro "Il falso e il vero" di Gabriela Jacomella.

Alle 18 al caffè dei Libri "Il re e il cacciatore (di bufale)"

Domenica 6 maggio

Alle 11:30 al bar Contarena "Notizie inquinanti"

Alle 15 al caffè dei Libri "Lercio"

Alle 16 al Lino's & Co di Udine "Bitcoin, questi sconosciuti"

Alle 17:30 al Fiera "Psicologia delle bufale" con Massimo Polidoro.

Alle 17 alla camera di commercio di Udine "Quando le bufale toccano il portafoglio".

Tutti gli eventi sono a ingresso libero

31164170_10155188672136286_1275458450570084352_n

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, 12 i decessi, calano i ricoveri e le terapie intensive

Attualità

Covid, oggi in regione 336 positivi e 29 vittime

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento