menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Evase dal carcere di Udine nel 2000: montenegrino ritorna in Italia

Era stato arrestato per un traffico di droga a Fagagna, ma riuscì a scappare dalla Casa Circondariale udinese: oggi Hamdo Dadic sconterà la pena in Italia

La sua fuga era stata ribattezzata come 'l'evasione di capodanno' perchè, nella notte del 31 dicembre del 2000, era riuscito ad evadere con altri cinque detenuti dal carcere di Udine.

Oggi, Hamdo Dacic, montenegrino fermato nel '99 insieme a un complice per traffico di droga a Fagagna, continuerà a scontare la pena grazie dall'intervento dei Carabinieri del nucleo investigativo del comando provinciale di Udine, insieme al personale della polaria in servizio all'Aeroporto 'Leonardo da Vinci' di Roma.

I militari, infatti, hanno formalizzato l'arresto non appena è sceso da un volo di linea proveniente da Belgrado: per lui c'era un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Udine.

Dacic è stato dapprima rintracciato in Serbia e successivamente catturato dagli agenti del luogo lo scorso 20 febbraio, grazie a un mandato di arresto emesso dall'Autorità giudiziaria italiana e alle ricerche dei Carabinieri del nucleo investigativo di Udine insieme al Procuratore aggiunto Raffaele Tito.

Trasferito in Italia da martedì scorso, l'uomo dovrà scontare la pena residua di 5 anni e 10 mesi di reclusione al carcere di Rebibbia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, 12 i decessi, calano i ricoveri e le terapie intensive

Attualità

È di nuovo zona arancione, ecco cosa succede da oggi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento