Essere informati per sapere agire

L'Anffas Udine organizza un corso gratuito aperto a tutti i volontari della Regione. L’obiettivo è proporre metodologie e strumenti operativi per mettere in atto interventi efficaci

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di UdineToday

Solo un volontario formato, competente e consapevole del proprio ruolo può mettere in atto interventi proficui ed efficaci. E contribuire così a rafforzare le capacità di operare delle associazioni del Friuli Venezia Giulia che si occupano di persone con disabilità. Ecco perché l'Anffas di Udine (associazione famiglie di persone con disabilità intellettiva e/o relazionale) - grazie ad un contributo concesso dal Centro Servizi Volontariato Friuli Venezia Giulia e in collaborazione con Azienda per i Servizi Sanitari n. 4 "Mediofriuli", Associazione ANFFAS Onlus FVG, Associazione Oltre Lo Sport Onlus Udine, Associazione Tetraparaplegici FVG, Associazione FISH FVG, Associazione Dinsi Une Man Onlus, Associazione A.N.Fa.Mi.V. Onlus Udine, Associazione Ge.Co. Gorizia - ha deciso di organizzare "Essere informati per sapere agire", un corso di formazione per volontari che partirà il prossimo 18 settembre per concludersi il 25 giugno 2015 (in tutto 11 appuntamenti).

Le lezioni si terranno nella Sala per la formazione del Centro per Disabili Gravi - Gravissimi in via Gervasutta n. 123 a Udine e saranno aperte a tutti gli interessati della regione e gratuite. "La formazione - spiega la presidente dell'Anffas Udine Maria Cristina Schiratti - toccherà vari temi correlati alla disabilità: insieme a docenti d'eccezione - dagli psicologi Livio Baracchini, Anna Pacco, Fabio D'Antoni al tecnico dell'educazione e della riabilitazione in orientamento, mobilità ed autonomia personale per persone con disabilità Corrado Bortolin - si parlerà ad esempio di dinamiche di interazione in gruppo tra volontari e persone con disabilità, della promozione dell'autonomia al di fuori del contesto famigliare, di aspetti affettivi e/o sessuali sempre fra volontari e persone con disabilità". L'obiettivo è proporre ai volontari metodologie e strumenti operativi, di analisi quantitativa e qualitativa, che aiutino ad "aprire gli occhi" sul disagio esistente per individuarne eventuali possibili soluzioni.

E il progetto con gli appuntamenti finali riserva un'importante novità: le ultime tre lezioni del 2015 saranno aperte, oltre che agli operatori e ai volontari, anche alle persone con disabilità e ai loro famigliari. "Verranno trattati - continua Maria Cristina Schiratti - aspetti legati alla "cura di sé" delle persone con disabilità: la dietista Nadia Craighero parlerà della correlazione tra sindromi e alimentazione per le persone con disabilità, una ginecologa tratterà dell'importanza di parlare di problemi ginecologici nella disabilità intellettiva e un dentista offrirà nozioni di igiene dentale ma non solo".

INFORMAZIONI E ISCRIZIONI

L'iscrizione al corso deve essere presentata entro il 15 settembre 2014.

Si accetteranno iscrizioni fino al raggiungimento dei posti disponibili, farà fede la data d'iscrizione e sarà titolo di preferenza l'appartenenza alle associazioni aderenti alla rete.

Per informazioni: ANFFAS ONLUS UDINE IN Via A. Diaz n. 60 - Udine (Lun. Mar. Mer. Ven.10.00 - 12.30; Lun. 14.00 - 16.30) Tel. 0432 299180 - 346 7159165 Fax 0432 509152 e-mail anffasudine@libero.it, sito internet www.anffasudine.it.

Torna su
UdineToday è in caricamento