Colpita in testa da un masso in montagna

Stava facendo una tranquilla escursione con la famiglia quando è stata scaraventata a terra da una roccia

E' in condizioni disperate la 60enne udinese che sabato mattina è stata colpita in testa da un masso mentre faceva un'escursione con alcuni familiari e amici sui monti fra Ampezzo e Sauris.

La comitiva di prima mattina aveva raggiunto il passo Pura. All’altezza dell’incrocio con il sentiero Tiziana Weiss, segnalato dal numero 233 del Cai, a quota mille e 386, i gitanti hanno intrapreso la via che porta ad anello dapprima a Malga Tintina, quindi prosegue per Malpasso di Tinisa e verso Punta dell’Ucel - forcella di Montôf per fare ritorno nuovamente al passo Pura. Giunti a quota 1800, in località Punta o Pecol dell’Ucel la disgrazia.

Un tratto che corre adiacente alle montagne sovrastanti e che è caratterizzato da roccia instabile tanto da essere messo in sicurezza da una ferrata.

Proprio qui ha ceduto il masso dalla parete rocciosa rovinando sulla donna che, colpita al cranio, si è accasciata a terra. Immediata la chiamata dei familiari al 112. Sul posto la Guardia di Finanza di Tolmezzo e i tecnici del Soccorso Alpino di Forni di Sopra che hanno trasportato la donna in un luogo idoneo al soccorso. E' stata poi elitrasportata al Santa Maria della Misericordia di Udine dove si trova ricoverata in terapia intensiva in condizioni gravi.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Piangevano tutti». L'incredulità e la tristezza dei dipendenti della Safilo

  • Stesa a terra in strada, si pensa a un incidente ma in realtà è un'ubriaca inseguita dal marito

  • Chiude la Safilo di Martignacco, 250 persone senza lavoro

  • Entra in bar e punta il fucile contro un cliente per un commento di troppo

  • Riapre il Liberty: nel locale di viale Ledra rivivranno le anime del PiGreco e del Wellington

  • Una stupefacente immagine del Friuli su "Le foto che hanno segnato un'epoca"

Torna su
UdineToday è in caricamento