Blasoni esce dal carcere, per lui adesso ci sono i domiciliari

Dopo un mese e mezzo di carcere, il fondatore di Sereni Orizzonti sconterà la pena agli arresti domiciliari: per il suo avvocato, l'imprenditore è disposto a collaborare

Massimo Blasoni esce dal carcere: è stata accolta l'istanza degli avvocati Luca Ponti e Fausto Discepolo, che ha permesso al direttore di Sereni Orizzonti di lasciare la casa circondariale di via Spalato. Adesso, dopo un mese e mezzo, per Blasoni si tratta di osservare gli arresti domiciliari, per rispondere all'accusa di truffa aggravata al sistema sanitario nazionale, nell'ambito dell'indagine sulle case di risposo.

Blasoni era in carcere da un mese e mezzo quando, a fine di ottobre, era stata aperta l'inchiesta della procura di Udine su presunte false rendicontazioni delle prestazioni nelle residenze del gruppo Sereni Orizzonti. Il sistema  messo in piedi, serviva- secondo i magistrati - a frodare le Regioni per ottenere maggiori contributi sanitari. Gli avvocati di Blasoni hanno motivato la richiesta di detenzione ai domiciliari giudicando attenuate le esigenze cautelari dopo l'ultimo interrogatorio in cui l'imprenditore aveva fornito ulteriori chiarimenti sulla propria posizione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Croazia apre anche ai turisti italiani: chiarita la posizione del Paese

  • L'Austria non apre all'Italia, Fedriga: "Distrutta qualsiasi regola europea"

  • Un grande bar all'aperto: ecco la nuova Piazza San Giacomo a Udine

  • Apre un nuovo locale: la focacceria Mamm si amplia e inaugura un forno bistrot

  • Finestrini sfondati: "Le forze dell'ordine si occupino di quello per cui le paghiamo, non di multe ai locali"

  • Spiagge, nuova ordinanza in arrivo: ecco cosa deciderà

Torna su
UdineToday è in caricamento