Pizza: “L'opposizione metta la stessa energia per risolvere i problemi dei cittadini”

Dopo le polemiche per il post su Facebook contro il cardinal Bagnasco, il caso sembra chiuso. L'assessore resta e manda le scuse ufficiali al vescovo di Udine monsignor Andrea Bruno Mazzocato

L'assessore Enrico Pizza

La vicenda dell'assessore Enrico Pizza, dopo più di 20 giorni di polemiche sembra volgere al termine. L'assessore alla mobilità resta al suo posto, ha inviato una lettera di scuse all'arcivescovo Andrea Bruno Mazzocato e il caso sembra chiuso, anche se rimane un esposto in Procura presentato da una cittadina. Enrico Pizza ha pagato caro un post pubblicato su Facebook, offensivo nei confronti del cardinal Angelo Bagnasco, per ricordare che l'Italia è ancora indietro sui diritti delle coppie gay. “Mi sto scusando da più di 20 giorni – dice l'assessore – ho capito che Facebook non è un contesto amicale come credevo, ma un luogo dove fare dichiarazioni che possono essere riprese dalla stampa, sulla falsa riga di Twitter, insomma”.

Il Centrodestra non ha gradito e continua a non gradire il comportamento dell'assessore Pizza. “L'opposizione ha fatto di tutto – spiega – una manifestazione di sentimento, un question time, una mozione di censura, una di sfiducia, richiesto un consiglio straordinario per affrontare questa vicenda. Mi auguro che il Centrodestra utilizzi le stesse energie per risolvere i problemi dei cittadini”.

Pizza ha pubblicato su Facebook la lettera di scuse indirizzata all'arcivescovo: “Ho usato parole forti e sbagliate – si legge - ma ero fortemente contrariato per le affermazioni di Bagnasco, perché ancora oggi mi trovo a dover spiegare, tra ignoranza e pregiudizi, quali sono i molti diritti negati alle coppie omosessuali. Dopo decenni di impegno per l'eguaglianza giuridica ho visto un pericoloso passo indietro nel negare i diritti che centinaia di migliaia di persone stanno chiedendo allo stato italiano”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza della Regione, ecco cosa non si può più fare

  • Schianto lungo la strada regionale: perde la vita una donna

  • L'omino Michelin sorride ai ristoranti friulani, ecco le stelle 2021 della famosa Guida

  • Mille ordini a settimana: nessuno ferma più i friulani del delivery esotico

  • Niente mini zone rosse, Fedriga fa dietro front: si ai tamponi per tutti

  • Coronavirus, cala il numero dei tamponi ma sale la percentuale di contagiati in Fvg

Torna su
UdineToday è in caricamento