rotate-mobile
Mercoledì, 24 Aprile 2024
disinfestazione / Chiavris / Via Latisana

"Trattamenti antizanzare del Comune inefficaci, pago di tasca mia la disinfestazione"

"Dopo numerosi appelli ci voleva l'allerta West Nile per far intervenire qualcuno". Ad affermarlo la giovane donna che, per prima, aveva denunciato la situazione zanzare a Udine

Non si placa la polemica sull'invasione di zanzare nella città di Udine. La situazione è sempre più complessa, anche in vista della disinfestazione che interesserà gran parte del territorio comunale proprio questa sera.

La situazione

In particolare, un paio di mesi fa avevamo raccontato di come via Latisana e tutta la zona alle spalle del Palamostre fosse invasa dalle zanzare. Presumibilmente anche a causa dell'incuria in cui era tenuta Villa Tarlao, la villa abbandonata all'angolo tra via Latisana e via Tolmezzo. Alle insistenti richieste di riscontro da parte di una residente, Giulia Esente, il sindaco di Udine Pietro Fontanini non aveva più dato risposte, nemmeno alle email inviate.

Focolai di zanzare, il Comune non interviene: la denuncia 

Ora, complice la disinfestazione straordinaria a causa della presenza del virus West Nile, i residenti della via possono guardare alle prossime settimane con un minimo di speranza. "Si è dovuti arrivare ad avere una malattia tropicale portata dalle zanzare per avere una disinfestazione di insetti adulti  - afferma Giulia Esente, che nei mesi estivi ha pagato di tasca sua una ditta specializzata che eliminasse periodicamente i fastidiosi insetti almeno dal giardino sul retro della sua abitazione in via Latisana. E come lei anche altri vicini di casa hanno provveduto allo stesso modo. "Vorrei capire perché i trattamenti anti larve non hanno funzionato come avrebbero dovuto. Secondo la ditta a cui ho fatto disinfestare il mio giardino, questi trattamenti anti larve dovrebbero portare ad una presenza limitata di insetti. Sia per quanto riguarda le zanzare comuni sia quelle tigre". Invece la situazione in mesi estivi è sempre stata complicata. "Sembra quasi che questi interventi non siano mai stati effettuati. In effetti, pur lavorando molto spesso da casa, non ho mai notato nessun addetto del Comune o qualche altro incaricato che buttasse le pastiglie nei vari tombini della via". Giulia aggiunge: "Certo che non aiutava l'incuria in cui versava la villa con grande giardino posta all'angolo. La presenza, poi, della piscina abbandonata creava un'ulteriore zona a beneficio del proliferare delle zanzare".

La villa incriminata

Ma, senza alcun preavviso, lo scorso sabato, si è presentata ai cancelli di Villa Tarlao una squadra di giardinieri ed operai. Parco e piscina sono stati ripuliti nel giro di un paio di giorni. "Non sappiamo chi abbia provveduto a sistemare il giardino della villa. Forse è stata venduta, forse i proprietari sono stati costretti ad intervenire anche a causa della disinfestazione programmata per questa sera".

villa tarlo prima-2-2

prima

villa tarlao-2

dopo

Disinfestazione a Udine: tutto le info

"Magari la somma delle due cose ci porterà dei benefici nell'immediato" -  conclude Giulia - "Anche se ormai l'estate è finita. Noi abbiamo speso molti soldi per poterci godere almeno un po' il nostro giardino. Ci auguriamo che per la prossima stagione chi di dovere intervenga per tempo e si preoccupi e si assicuri di ottenere dei risultati"

Dubbi sull'efficacia dei trattamenti fatti dal Comune contro le zanzare

"I proclami di aver fatto qualcosa non servono a nulla se poi la realtà denunciata da molti è completamente diversa. Udine è invasa dalle zanzare, non solo la mia zona. Qualcosa nei programmi di prevenzione, evidentemente, non deve aver funzionato".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Trattamenti antizanzare del Comune inefficaci, pago di tasca mia la disinfestazione"

UdineToday è in caricamento