menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Manovra: si chiederanno 2,8 mln per far crescere il Teatro di prosa al Palamostre

Il fondo servirà per mettere a Comune e CSS di realizzare un teatro di prosa degno del capoluogo del Friuli

“Un emendamento che prevede lo stanziamento di 2,8 milioni di euro per mettere in condizione il Comune di Udine e il Centro Servizi Spettacoli (CSS), ente di produzione teatrale riconosciuto e finanziato dal ministero dei Beni Culturali, di realizzare un teatro di prosa degno del capoluogo del Friuli e del suo territorio. Un'opera che è giusto sia finanziata dallo Stato”. Così la senatrice del Pd Tatjana Rojc annuncia il deposito di un emendamento alla manovra che inizia il suo iter al Senato, in favore di quello che dal gennaio del 2000 è il Teatro stabile di innovazione del Friuli Venezia Giulia.

“Con queste risorse – spiega Rojc - si andrebbe a finanziare la realizzazione di un progetto di ampliamento, già disegnato dall'architetto Avon, dell'edificio che ospita il principale centro d'innovazione della prosa in Italia. Attualmente ci sono 2mila metri quadrati in abbandono che attendono di essere riqualificati, e a tale scopo la Regione aveva finanziato nel 2018 con 200mila euro la progettazione definitiva e in caso di accoglimento dell'emendamento si andrebbe a coprire interamente il costo dell'opera”. Per la senatrice dem “l'accoglimento dell'emendamento permetterebbe di affiancare al teatro Nuovo Giovanni da Udine quello che potrebbe ambire ad essere uno dei teatri di prosa più funzionali e prestigiosi del nostro Paese”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, in Friuli continuano a calare ricoveri e contagi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento