menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Forza Italia reclama un suo sindaco, Fontanini ancora in sospeso

Domani mattina gli azzurri si riuniranno nuovamente per la scelta definitiva. Diverse le soluzioni al vaglio ma Autonomia Responsabile conferma il suo appoggio al presidente della Provincia. Gli aggiornamenti

La doppia candidatura leghista in Regione e in Comune sta facendo infuriare Forza Italia. Chius il lunghissimo walzer sul candidato da schierare alle elezioni regionali, il centrodestra non finisce di stupire. Proprio in queste ore si sta riaprendo un nuovo balletto sulla figura ideale da candidare per le Comunali di Udine, su un nome che possa ridare equilibrio all'alleanza in essere fra gli azzurri, i leghisti, i patrioti e i responsabili. 

Se fino a questa mattina il presidente della Provincia, Pietro Fontanini, si sentiva abbastanza sicuro di poter rivivere il brio di un'elezione, ora con l'investitura di Fedriga si aprono nuovi - incredibili - scenari. A confermarcelo è stato lo stesso coordinatore provinciale di Forza Italia, Ferruccio Anzit, che ci ha riferito come la nomina in quota Lega di Fedriga abbia sparigliato le carte e spostato troppo il baricentro della coalizione. "Il motivo è molto semplice - spiega Anzit -, cambiando il fattore di inizio, è corretto rivalutare le cose. Se alla Lega hanno dato la Regione, è giusto che a Forza Italia diano la città di Udine. L'alternanza era nei patti iniziali. Ci ritroveremo anche domani mattina (venerdì 23 marzo per le ultime decisioni in merito". 

Le soluzioni al vaglio

Forza Italia sta valutando tre opzioni al momento:

  • Renato Carlantoni-2candidare un suo uomo, ovvero l'esperto Renato Carlantoni (foto a sinistra), ex sindaco di Tarvisio e consigliere Provinciale di Udine;
  • rinunciare e tenersi il buon Pieri (Fontanini, ndr), politico vincente di lungo corso;
  • bertossi.enrico-2o appoggiare la figura di un esterno, quella di Enrico Bertossi (foto a destra) che da oltre un anno ha iniziato a lavorare - e bene - sulle elezioni Comunali di Udine. Proprio domani - giovedi’ 22 marzo alle 20.45- Bertossi presenterà ufficialmente la partenza della campagna elettorale della lista “Prima Udine Bertossi Sindaco”.
  • Riccardo Riccardi-2outsider dell'ultima ora potrebbe essere la figura di Riccardo Riccardi (foto a sinistra), rimasto con il cerino in mano dopo la nomina di Tondo prima, poi di Fedriga. Il consigliere regionale di Forza Italia non risulta nemmeno iscritto nelle liste regionali che si stanno sottoscrivendo in questi giorni. Politico esperto e conosciuto. A meno che non aspiri a fare l'assessore esterno in Giunta a Trieste, potrebbe essere una soluzione più che valida per Udine e per il partito.  

Giulia Manzan, di Autonomia Responsabile Fvg, ha confermato invece la linea del suo partito, ovvero la loro fedeltà alla coalizione e al nome per adesso in ballo, quello di Pietro Fontanini. "Noi confermiamo il sostegno al presidente Fontanini - ci ha riferito -. Siamo leali con gli alleati e fedeli alla coalizione. Autonomia Responsabile ha pronta una squadra da 40 persone che sarà presentata ufficialmente appena depositata la lista. Sandro Bassi, il nostro coordinatore comunale,- ha poi concluso-, ha fatto un lavoro egregio".

E' deciso: Massimiliano Fedriga sfiderà Sergio Bolzonello

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È di nuovo zona arancione, ecco cosa succede da oggi

Attualità

Coronavirus FVG, 208 nuovi contagi e 12 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento