menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Elettrodotto Redipuglia-Udine: il Comune di Palmanova ricorre al TAR

L'amministrazione della città stellata lamenta il forte impatto negativo che produrrà la struttura così come concepita nel progetto originario. Tra i motivi a sostegno il parere contrario della Soprintendenza regionale

Il Comune di Palmanova ha sottoscritto il ricorso al Tar del Lazio contro i ministeri di Ambiente, Beni Culturali, Regione Fvg e società Terna per l'annullamento della pronuncia di valutazione di impatto ambientale favorevole alla costruzione dell'elettrodotto Udine - Redipuglia.

Palmanova, come i comuni di Mortegliano, San Vito al Torre, Trivignano Udinese, Lestizza, Basiliano, e Pavia di Udine sono legittimati a ricorrere per ''l'enorme impatto negativo che l'infrastruttura - così come approvata - comporterebbe su paesaggio, salute, ambiente ed economia delle popolazioni residenti. Tra i principali motivi del ricorso, il parere contrario della Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggisti del Fvg, che proponeva una soluzione interrata. Il ricorso evidenza anche il depauperamento economico delle aree agricole, con un deprezzamento dei terreni interessati dall'elettrodotto di oltre 11 milioni di euro. Infine, si sottolinea la mancanza di una valutazione ambientale strategica (VAS) dell'intera rete elettrica regionale che avrebbe dovuto giustificare la nuova realizzazione.

(ANSA)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, in Fvg 267 nuovi contagi e 12 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento