menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un traliccio dell'alta tensione

Un traliccio dell'alta tensione

Elettrodotto Redipuglia - Udine, oggi l'approvazione della Regione

La Conferenza dei Servizi dell'amministrazione regionale darà il via libera tecnico alla nuova struttura. Ieri l'incontro coi sindaci coinvolti e i tecnici dell'Arpa. Bocciata dalla perizia l'ipotesi interramento

Dopo che l'iter per la realizzazione è stato portato a termine ieri dal vicepresidente regionale, Luca Ciriani, e dall'assessore alle Finanze e Ambiente, Sandra Savino.

I due amministratori pubblici hanno incontrato i sindaci dei comuni coinvolti, i tecnici dell'Arpa e della direzione centrale Ambiente.  Soddisfatto il vice presidente Ciriani: ''abbiamo raggiunto un risultato strategico per le imprese, le famiglie e l'economia del Friuli Venezia Giulia. Nel corso della riunione, servita a fare il punto della situazione, è stato illustrato il progetto definitivo, che domani (oggi n.d.r.) verrà approvato nella conferenza interna dei servizi e che prevede il potenziamento dell'attuale elettrodotto. A fronte di un chilometro nuovo di rete ne verranno dismessi due di quelli già esistenti e non sono emersi progetti alternativi espressi all'unanimità, per cui siamo finalmente giunti alla conclusione del percorso nel rispetto delle richieste e dei tempi delle industrie regionali e di Terna''.

DANIELI: NON POSSIAMO PIU' ASPETTARE

Riguardo all'ipotesi di interramento della linea, secondo Ciriani ''non era di fatto una soluzione attuabile, come aveva confermato il professor Iliceto a conclusione dell'approfondimento richiesto dal Consiglio Regionale sulla scorta di un mozione. La Regione ha concluso il proprio compito e ora il progetto passa allo Stato per la procedura definitiva''.

ABS: ELETTRODOTTO O DELOCALIZZAZIONE

La questione passa ora al ministro Clini al Ministero dell'Ambiente, che istituirà il tavolo per l'approvazione definitiva del progetto. Dopo l'ok governativo arriverà l'intesa definitiva, attraverso una delibera della Giunta Tondo, e a quel punto potranno partire gli espropri. Alcuni sindaci, come quello di Mortegliano Alberto Comand, hanno già annunciato il ricorso al TAR.

INTERRAMENTO? SOLUZIONE IMPOSSIBILE PER TERNA

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, in Fvg 267 nuovi contagi e 12 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento