rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Cronaca

Gli ecomusei del Fvg, un patrimonio da valorizzare

Il 23 novembre verrà presentato il documentario “La memoria della Terra”, realizzato per promuovere il ruolo di queste sette realtà, senza muri, espressione viva della cultura e delle tradizioni regionali

Un documentario intitolato “La memoria della Terra”, realizzato per promuovere il ruolo dei sette ecomusei del Friuli-Venezia Giulia. Sette Realtà, senza muri, ma espressione viva del territorio, della sua cultura e delle sue tradizioni regionali. proposte da difendere anche in chiave turistica ma non solo. Si possono spiegare e sintetizzare così le caratteristiche e gli obiettivi primari degli Ecomusei del Friuli-Venezia Giulia. Lis Aganis di Maniago, Ecomuseo delle Acque del Gemonese, Val Resia, I Mistîrs di Paularo, Territori di Ronchi dei Legionari, Ecomuseo della Val del Lago di Bordano, Il Cavalîr-Cjase Cocel di Fagagna: sette realtà che, istituite sulla base di una legge regionale del 2015, tuttora non sono conosciute, nella loro offerta e nelle loro attività. Dalle rassegne all’organizzazione di spettacoli ed eventi, dalla promozione delle eccellenze locali a veri e propri corsi di formazione incentrati sulla riscoperta di mestieri e tradizioni artigianali.

Il documentario

Proprio per promuoverli, non solo in regione ma anche all’estero, sfruttando la preziosa rete dei Fogolârs Furlans, è stato realizzato il video documentario “La memoria della terra”. Scritto e curato dalla regista e sceneggiatrice friulana Roberta Cortella, storica firma della popolare trasmissione di Rai 3 Geo&Geo, e con le riprese di Marco Leopardi. Un progetto promosso dall’Ente Friuli nel Mondo, con la collaborazione degli ecomusei, il coordinamento organizzativo della società Salamandre delle Dolomiti Friulane, il contributo della Regione FVG - Servizio lingue minoritarie e corregionali all’estero, il patrocinio del Consiglio regionale, del Comune di Udine, della Fondazione Friuli e di PromoTurismo Fvg. Il documentario verrà presentato ufficialmente il 23 novembre a Trieste, in Consiglio regionale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli ecomusei del Fvg, un patrimonio da valorizzare

UdineToday è in caricamento