Due giovani friulani tra i migliori giovani scienziati europei

Sofia Onorato e Daniel Copil hanno vinto un riconoscimento per il loro progetto "Antimicrobici naturali estratti dalle piante medicinali"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di UdineToday

Il 19 settembre a Bruxelles la Commissione europea ha assegnato i premi EUCYS European Union Contest for Young Scientists: tra questi un Apple MacBook Air ottenuto da Sofia Onorato e Daniel Copil per il loro progetto "Antimicrobici naturali estratti dalle piante medicinali", risultato il migliore nel campo dell'agro-alimentare. Ottimo per i due giovani studenti dell'I.S.I.S. A. Malignani di Udine, chiamati a rappresentare l'Italia al prestigioso concorso! Specie considerando che nella scorsa edizione del concorso l'Italia non era riuscita a salire sul podio. Brevettato con il nome Aersanitise, il lavoro dei due scienziati in erba potrebbe avere applicazioni in campo farmacologico, alimentare, medico e ambientale.

"Antimicrobici naturali estratti dalle piante medicinali", questo il titolo del progetto messo a punto nei laboratori della scuola e brevettato con il nome Aersanitise: una scoperta potrebbe avere applicazioni in campo farmacologico, alimentare e medico mentre in quello ambientale sarebbe possibile sfruttare i principi attivi naturali, non tossici, per sanificare l'aria di ambienti quali piscine, terme, ospedali.

Carlos Moedas, commissario europeo per la Ricerca, la Scienza e l'Innovazione, ha dichiarato: « É rassicurante vedere che l'Europa ha tante giovani e brillanti menti che hanno anche la determinazione e la capacità di trasformare i loro sogni in realtà.».

Il numero dei partecipanti è cresciuto notevolmente dall'anno della fondazione del concorso nel 1989 ma soprattutto è cresciuta la partecipazione femminile, anche grazie alla nostra Sofia Onorato.

Afferma la prof.ssa Eliana Ginevra, mentore di Daniel e Sofia: «Motivazione, competenza e attività sul campo: si parte da qui per costruire un percorso di studio e di esperienza cucito sulla curiosità e la capacità degli studenti. I concorsi permettono di confrontare preparazione e cultura con quella di altri. La nostra forza risiede nel fatto che al Malignani partiamo dall'idea e arriviamo al prototipo, testando quindi l'intero processo scientifico. Ecco da dove nascono i progetti presentati quest'anno e tutti quelli che, nei precedenti tre lustri hanno condotto gli studenti del Malignani in Europa e nel mondo.».

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento