rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca

Dove mangiare frico in Friuli? 8 consigli proposti da La Cucina Italiana

Il più antico mensile italiano di gastronomia e cultura alimentare d'Italia, ieri ha dedicato al celebre piatto friulano un approfondimento individuando alcuni ristoranti dove poterlo assaggiare in tutte le sue varietà. "Morbido o croccante, basso o gonfio, purché sia frico"

Dove poter assaggiare il miglior frico in Friuli? A suggerircelo è l'elenco realizzato dalla storica rivista "La Cucina Italiana" e pubblicato ieri online. Il più antico mensile italiano (risale addirittura al 1929) di ricette, gastronomia e cultura alimentare ha individuato 8 locali dove poterlo gustare in tutte le sue varietà. Prima di proporvi un estratto del loro articolo e dei loro consigli, vi ricordiamo che non molto tempo fa, nel 2015, UdineToday con l'aiuto dei suoi lettori aveva stilato un elenco dei migliori 10 locali per mangiare frico a Udine e in provincia su una lista di 22 locali selezionati.

La classifica dei 22 migliori locali per il frico scelti dai lettori di UdineToday

Patate e formaggio. Bastano davvero pochi ingredienti per dare forma a uno dei piatti tipici friulani, più precisamente della Carnia. Mangiare il frico in Friuli è un passaggio obbligato, un rito di iniziazione alla scoperta di una regione un po’ fuori dai soliti giri, ma che tanto ha da offrire a chi decide di avventurarsi in questa terra di confine. Una terra che, negli ultimi anni, ha intrapreso una sapiente opera di promozione del territorio. E lo ha fatto non solo attraverso le bellezze artistiche e i monumenti storici ma anche grazie a prodotti enogastronomici di ottima qualità, tra cui il frico. Tante sono le sagre che lo celebrano (Friuli Doc a Udine, il Frico Day a Cividale, dove l’anno scorso è stato realizzato il frico più lungo del mondo), tanti i produttori e ristoratori che stanno cercando di promuoverlo come simbolo di rilancio.

  • Mangiare frico in Friuli: prima tappa alla Terrazza: Chiosco e osteria, la Terrazza è un punto fermo nella mappa dei posti dove mangiare frico in Friuli. Qui, nel centro storico di Cividale, se ne possono assaggiare addirittura 50 versioni, tra cui con asparagi, speck, cipolla, salsiccia, salamino, radicchio, formadi frant, peperoncino, pere, fragole, sclopit.
  • “Frico a palla” al Campanile“: Frico a palla” non è un modo di dire, ma è così che al Campanile, trattoria situata accanto al Duomo di Cividale, viene cucinata la ricetta tipica friulana, con la crosta croccante che racchiude un ripieno filante. Qui lo fanno con patate e Montasio, proposto anche con erbette, speck o cipolla. 
  • Da Cantarutti lo fanno morbido: Tipica frasca, immersa nei vigneti appena fuori Cividale.  Qui troverete il frico morbido, preparato con patate, cipolla e formaggio latteria. Ve lo troverete nel piatto, ben rosolato e servito con la polenta arrostita e la dieta sarà solo un lontano ricordo.
  • Chiosco al Ponte, frico tradizionale ma anche ripieno: A pochi chilometri da Cividale, circondato da un grande parco. Qui il frico è di quelli gonfi, fatto con Montasio e patate. La mono-porzione, preparata sul momento, può essere servita in più varianti: ripiena di funghi porcini, prosciutto crudo San Daniele, verdure grigliate ma anche pere e zucca. 
  • Ai Cacciatori, gonfio, croccante e di solo formaggio: Basta varcare la soglia della trattoria Ai Cacciatori a Remanzacco per respirare il fascino dei tempi andati e il profumo della cucina tipica friulana. Il re indiscusso del menu è il frico, servito con la polenta. Gonfio, con la crosta croccante, al primo taglio si sprigiona una colata di Montasio stagionato 3-4 mesi, denso e filante. Una versione di solo formaggio, ormai rara da trovare nel resto della regione.
  • Trattoria Barbe Blas, un frico equilibrato: Borgo Salandri, pochi chilometri sopra Attimis, 40 anime e una trattoria, anzi la trattoria. Qui, infatti, non ci si arriva per caso ma ci si viene apposta per mangiare il frico da Barbe Blas. Oltre al frico tradizionale, equilibrato e cotto alla perfezione, sono interessanti anche alcune varianti che vengono proposte, come quello piccante o quello con i funghi porcini (quando è stagione).
  • Nuoitas, dove da trent’anni il frico è specialità della casa: A Forni di Sopra, nell’alta val Tagliamento, c’è un albergo che è anche ristorante e che da trent’anni, come specialità della casa, propone ai propri ospiti e avventori polenta e frico. Al Nuoitas il frico viene servito in due varianti: la prima, inventata dalla fondatrice del locale, è una morbida crema che conta una decina di formaggi misti, la seconda è un tortino croccante composto da una selezione di formaggi e patate.
  • Cipolla e speck nel frico della Ferrata Piccolo ma accogliente, La Ferrata si trova nel centro di Pordenone. Qui il frico viene cucinato con patate, pochissima cipolla, un po’ di speck e il Montasio. Tre tipi, per la precisione, uno stagionato nove mesi, uno 12 e uno 18.

La ricetta del frico, piatto simbolo del Friuli

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dove mangiare frico in Friuli? 8 consigli proposti da La Cucina Italiana

UdineToday è in caricamento