Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca

Ubriaco prima si appisola sul tetto di un'auto, poi litiga con la polizia

Scena fuori dall'ordinario nella notte tra venerdì e sabato, con un 24enne residente nell'hinterland protagonista

Quella che nelle sue intenzioni voleva essere, con tutta probabilità, solamente una serata di festa si è invece conclusa con una denuncia per le ipotesi di reato di danneggiamento, resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale. Il protagonista della vicenda è un 24enne residente nei dintorni di Udine. Reduce da un venerdì sera impegnativo dal punto di vista fisico il giovane ha scelto di non tornare a casa per riposare, ma di addormentarsi sul tetto di un'automobile, posteggiata nelle vicinanze del park di piazza Primo Maggio, nei pressi della sede della Ssm.

L'intervento

La scena ha destato la curiosità di una pattuglia della Polizia di passaggio. Gli agenti lo hanno convinto a scendere, con non poca fatica, e invitato poi ad andare a casa. Il ragazzo ha deciso che il suo posto sarebbe comunque stato quello, sistemandosi sul cofano della vettura. A quel punto i poliziotti hanno deciso di condurlo in Questura, ricevendo come risposta una serie di pratiche di "resistenza". Negli uffici di viale Venezia il 24enne, dopo aver raccontato che l'auto apparteneva a un amico (si è poi scoperto essere della madre dello stesso) ha apostrofato in maniera colorita uno degli agenti che avevano effettuato l'intervento.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ubriaco prima si appisola sul tetto di un'auto, poi litiga con la polizia

UdineToday è in caricamento