Donna scivola nel fiume e rischia la morte: aveva bevuto un po' troppo

Quello della sbronza è un risvolto ulteriore nella vicenda della 57enne della zona di Cervignano caduta martedì sera nelle gelide acque dell'Ausa

Salvata da un maresciallo e da un appuntato dei carabinieri dopo che era caduta nel fiume Ausa, all’altezza del ponte che passa per il centro di Cervignano. La prontezza dei due militari ha fatto in modo che la donna, una 57enne della zona, potesse salvarsi anche senza saper nuotare. L’episodio, verificatosi la sera dell’8 dicembre, assume però un risvolto in più: la vittima - secondo quanto riporta Il Gazzettino - aveva assunto una quantità di alcol sopra la media, e non aveva nessuna intenzione di suicidio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Piangevano tutti». L'incredulità e la tristezza dei dipendenti della Safilo

  • Stesa a terra in strada, si pensa a un incidente ma in realtà è un'ubriaca inseguita dal marito

  • Chiude la Safilo di Martignacco, 250 persone senza lavoro

  • Entra in bar e punta il fucile contro un cliente per un commento di troppo

  • Riapre il Liberty: nel locale di viale Ledra rivivranno le anime del PiGreco e del Wellington

  • Una stupefacente immagine del Friuli su "Le foto che hanno segnato un'epoca"

Torna su
UdineToday è in caricamento