Cronaca

Si rompe la caviglia in una forra, interviene un membro del soccorso alpino in libera uscita

La donna, originaria di Padova, stava camminando lungo la forra del Rio Simon quando è scivolata rompendosi una caviglia. Ad aiutarla è stato un membro del Soccorso Alpino che stava partecipando all'escursione

Immagine d'archivio

Va a fare un'escursione lungo una forra, ma mette male un piede e si rompe una caviglia.

L'incidente è avvenuto stamani intorno alle 11.30 nella nella forra del Rio Simon, un canyon che è diventato una classica discesa per gli appassionati tra le Alpi Carniche Orientali.

La donna, originaria di Padova del 1974, S. (nome) F. (cognome) stava camminando lungo il greto del torrente Simon in un tratto facile quando ha perso l'equilibrio a causa di un sasso mobile procurandosi una frattura alla caviglia.

I soccorsi

L'incidente è avvenuto quasi all'inizio della forra, tra la quarta e la quinta calata - delle venti totali che comprendono l'intera discesa. Tra i partecipanti all'escursione c'era anche un soccorritore alpino della stazione di Moggio Udinese il quale, dopo aver stabilizzato l'arto della donna, ha proseguito assieme ad un compagno le calate fin dove il telefono ha riacquistato campo sufficiente per avvisare il Numero unico per le Emergenze e quindi la SORES - ovvero quasi all'uscita - allertando, dopo circa un'ora e mezza, la stazione del Soccorso Alpino e Spelologico competente per territorio, Moggio Udinese.

Sul posto è stato inviato l'elisoccorso regionale, al pilota è stata fornita dal soccorritore alpino la posizione precisa e le indicazioni sulla possibilità di effettuare con agio una verricellata e la donna è stata in breve recuperata e condotta in ospedale. Per l'intervento si sono attivati cinque soccorritori del Soccorso Alpino della stazione di Moggio e la Guardia di Finanza di Tolmezzo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si rompe la caviglia in una forra, interviene un membro del soccorso alpino in libera uscita

UdineToday è in caricamento