Il calzaturificio Norton dona le proprie mascherine alle forze dell'ordine

Dopo aver convertito la propria produzione, il calzaturificio friulano ha deciso di donare i propri prodotti su volontà dell'imprenditore Franco Bellomo

Immagine d'archivio

Dopo aver convertito la propria produzione, il calzaturificio Norton ha deciso di donare le proprie mascherine alle forze dell'ordine della regione con colori specifici per ogni sezione.

La donazione

In particolare, ad aver beneficiato della donazione sono stati: i carabinieri, la guardia di finanza e la guardia costiera di Lignano Sabbiadoro, ma anche la guardia costiera di Marano Lagunare e San Giorgio di Nogaro. Inoltre, anche un associazione di ragazzi ciechi del territorio è stata omaggiata delle mascherine autoprodotte.

Solidarietà

Ma la solidarietà non finisce qui. Come fa sapere lo stesso imprenditore, Franco Bellomo, "qualora altre forze dell'ordine o personale pubblico ne avesse bisogno, vengono valute ipotesi di donazione delle mascherine".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Test

La società, che ha convertito la propria produzione da calzaturificio, ha di recente "ricevuto ottimi risultati ai test sui materiali prodotti direttamente dall'Arpa e dall'Università di Udine. Ora si accrediterà presso l'Istituto Superiore della Sanità e all'Inail". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuove regole da stasera: cosa succede per scuole, bar e ristoranti

  • A Codroipo apre "Molo12", il ristorante di pesce di uno chef stellato

  • Covid: C'è una vittima ed è boom di contagi, in Fvg oggi sono 219 i nuovi positivi

  • Covid 19: quattordicenne ricoverato a Udine in Medicina d'urgenza

  • Bar aperti oltre la mezzanotte, c'è una prima "vittima" delle nuove regole

  • Annullate le sagre, ma a Udine c'è un posto dove poter mangiare castagne con la ribolla

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento