menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mazzega ai domiciliari, il rammarico della famiglia di Nadia

Lo stato d'animo dei cari della giovane vittima nelle parole dell'avvocato Fabio Gasparini

«La famiglia Orlando ha appreso con estremo rammarico del rigetto da parte della Corte di Cassazione del ricorso della Procura della Repubblica di Udine contro il provvedimento con il quale sono stati concessi i domiciliari all’assassino di Nadia».

Il legale degli Orlando

Lo dichiara in una nota diffusa alla stampa il legale della famiglia della giovane Nadia Orlando, l’avvocato Fabio Gasparini. «In attesa delle motivazioni - prosegue - il senso di giustizia a cui i familiari di Nadia stanno disperatamente cercando di aggrapparsi sta subendo duri contraccolpi». 

«Mazzega ha mentito ripetutamente»

«Il fatto che il Mazzega - si legge -, dopo aver brutalmente ucciso Nadia, abbia mentito ripetutamente, non abbia collaborato con gli inquirenti e, ciononostante, possa continuare a beneficiare degli arresti domiciliari presso la casa dei genitori è circostanza che aggrava il dolore dei familiari di Nadia e che risulta umanamente incomprensibile».

Non perdere la speranza

«In qualità di legale della famiglia Orlando - conclude Gasparini -, pur conscio delle valutazioni giuridiche e normative prese in considerazione dal Tribunale del Riesame prima e dalla Corte di Cassazione poi, auspico che la giustizia faccia il suo corso e non posso che sostenere i miei assistiti affinché la loro pazienza non diventi rassegnazione e affinché non perdano la speranza che all’esito del processo sia inflitta una pena giusta e certa all’assassino di Nadia».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Tutti a vaccinarsi, mega coda in Fiera a Udine

Attualità

Coronavirus, in Friuli continuano a calare ricoveri e contagi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento