È ai domiciliari per spaccio ma progetta la fuga per rimpatriare, arrestato

Voleva evitare le pene conseguenti alle sue attività di spaccio scappando in Albania, ma è stato scoperto dai carabinieri che nella perquisizione gli hanno trovato anche della cocaina

È agli arresti domiciliari, ma decide di pianificare la fuga verso il suo paese d'origine per eludere le pene conseguenti al suo aresto. Protagonista è un giovane di 23 anni di origine albanese, arrestato dai carabinieri della sezione operativa del Norm di Udine.

I fatti

Il giovane si trovava già agli arresti domiciliari per reati di spaccio di stupefacenti e nel corso della custodia, aveva già messo in atto numerose violazioni delle prescrizioni imposte, facendosi ben conoscere dalle forze dell'ordine. Proprio per sottrarsi dalle conseguenze penali delle sue attività di spaccio e delle violazioni, il 23enne aveva così progettato la fuga per rientrare nel suo paese d'origine, l'Albania. I carabinieri però non solo sono riusciti a fermarlo prima che mettesse in atto il suo piano di fuga, ma durante la perquisizione presso il domicilio del giovane uomo hanno anche trovato e conseguentemente sequestrato due grammi di cocaina. Per questo hanno proceduto ad eseguire un'ordinanza di custodia cautelare in carcere. 

 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Accoltellamento in via Scrosoppi, ferita una ragazza dopo una lite

  • Schianto mortale nella Bassa, perde la vita un 26enne

  • Quando si possono accendere i termosifoni: tutte le date città per città

  • Uomo a terra in viale Volontari della Libertà

  • Le migliori pasticcerie di Udine secondo TripAdvisor

  • Via Roma, si attacca alla fondina di un poliziotto e cerca di prendergli la pistola

Torna su
UdineToday è in caricamento