menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Discarica abusiva, versati 10mila metri quadri di "rifiuti speciali"

Denunciato il tirolare di un'azienda. L'operazione è stata messa in opera dai Carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico di Udine - coadiuvati dal personale della Compagnia Carabinieri di Gradisca d'Isonzo e dal 14° Elinucleo CC di Treviso -, coordinati dalla Procura della Repubblica di Gorizia

Denunciato il titolare di un'azienda operante nel settore degli scavi, movimentazione terre e recupero di rifiuti inerti derivanti da attività di demolizioni nel goriziano. Gli è stato notificato un decreto di sequestro probatorio di buona parte del sito produttivo, con contestuale informazione di garanzia. 

L'operazione è stata messa in opera dai Carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico di Udine – coadiuvati dal personale della Compagnia Carabinieri di Gradisca d’Isonzo e dal 14° Elinucleo CC di Treviso –, coordinati dalla Procura della Repubblica di Gorizia.

Nello specifico i Carabinieri del NOE hanno accertato che il soggetto in questione – a partire dal 2013 – aveva illecitamente gestito ingenti quantità di rifiuti speciali (circa 10 mila mq. di terre e rocce da scavo), realizzando contestualmente una discarica abusiva ed incorrendo altresì in violazioni di carattere paesaggistico-ambientale per gli stessi stoccaggi su area sottoposta a tutela.

Oltre a diverse aree parte del sito produttivo, in cui si trovavano depositati i rifiuti inerti provenienti dal processo di lavorazione, è stata sequestrata varia documentazione. Il valore dell’area e dei prodotti oggetto di sequestro, ammonta a circa 2 milioni di euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, 12 i decessi, calano i ricoveri e le terapie intensive

Attualità

È di nuovo zona arancione, ecco cosa succede da oggi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento