menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Innovazione, ecco i 'digital champions' del Friuli Venezia Giulia

Nominati alla presenza di Matteo Renzi, i cinque esperti in materia tecnologia dovranno farsi portavoce delle innovazioni e dei più recenti sviluppi in materia di digitale

Sono cinque i “digital champions” del Friuli Venezia Giulia chiamati a diventare protagonisti della rivoluzione digitale in atto. Si tratta di Simone Puksic, Federico Morello, Gabriele Persi, Matteo Troìa e Francesco Contin. L’investitura ufficiale è avvenuta qualche giorno fa a Roma da parte di Riccardo Luna, alla presenza del presidente del Consiglio Matteo Renzi.

Il compito di questi “digital champions” sarà di farsi portavoce delle innovazioni e dei più recenti sviluppi in materia di digitale, promuovendoli nelle comunità a loro più vicine, stimolando i governi del territorio a garantire i diritti del cittadino nel campo del digitale (assenza di banda larga, Wi-Fi, educazione al digitale).

Chi, con questa nomina, vede premiati gli sforzi degli ultimi anni, è Puksic, project manager del Distretto delle Tecnologie Digitali, coordinatore di “Go On Fvg”, già inserito tra i 100 innovatori italiani del 2013. "Fa piacere far parte di questa squadra di campioni digitali, formata da persone creative e motivate, che lavoreranno per portare avanti progetti ed eventi innovativi nel campo dell'educazione, delle nuove tecnologie, dell'informazione, dell'inclusione e accesso al digitale, dell'e-government. Siamo pronti a raccogliere questa sfida - aggiunge - che porterà a una vera e propria rivoluzione nel modo di vedere e di utilizzare le risorse digitali".

Un progetto a cui la Regione Fvg e la governatrice Debora Serracchiani tengono molto: "La Regione è pronta a sostenere questo progetto. Siamo profondamente convinti che le riforme nel nostro Paese passino attraverso la diffusione delle competenze digitali e delle buone pratiche nel campo dell'Information and Communication Technology (Ict)".

Puksic ricorda come il Fvg sia arrivato prima degli altri in termini di cultura digitale: "Non solo con il Ditedi, che da anni porta avanti progetti e incontri finalizzati ad abbattere la diffidenza che ancora esiste in alcune fasce della popolazione verso le nuove tecnologie - sottolinea - ma soprattutto con l’esperienza del D-Day, che ci ha permesso di scoprire la vitalità digitale presente nella nostra regione, organizzando, in un solo giorno, 100 eventi".


Ora, l’obiettivo dichiarato è portare l’80% dei cittadini del Friuli Venezia Giulia a portata di “digital champion” entro la fine del 2014, nominandone uno in ogni comune della regione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È di nuovo zona arancione, ecco cosa succede da oggi

Attualità

Coronavirus FVG, 208 nuovi contagi e 12 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento