Cronaca

TuoDì di Codroipo in vendita, si cerca nuovo acquirente

In regione la crisi dell'azienda ha colpito i supermercati presenti a Codroipo e a Pordenone

Da settimane non arrivava più merce nuova nei supermercati del gruppo “Tuodì” presenti in Italia, e fra questi anche in quelli presenti in Friuli Venezia Giulia, a Codroipo, in via Circonvallazione Ovest, e a Pordenone, in via Treviso. Da giorni non si prospettava nessuna certezza sul futuro dell'azienda e soprattutto sul destino dei suoi 4mila dipendenti, in balia del classico silenzio assordante imposto dalla società (che fa capo alla famiglia Faranda) che ha sempre solo dichiarato di aspettare fiduciosa il responso di un contenzioso in arbitrato con il colosso di Coop Alleanza 3.0 che potrebbe portare alle casse 300 milioni di euro. Nessuna risposta né agli addetti né alle richieste delle sigle sindacati che per questo motivo, sabato scorso, 8 luglio, erano ricorsi ad uno sciopero che ha coinvolto tutti i 400 punti vendita della Penisola.

Bilancio in passivo per Tuodì

La situazione del gruppo commerciale sarebbe al limite della sostenibilità finanziaria, con un passivo che eccederebbe l’attivo per ben 365 milioni. Per Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs nel 2015 l'azienda avrebbe segnato una perdita di 40 milioni di euro con un debito bancario netto di 197.8 milioni, di cui 193 scadenti nei prossimi 12 mesi. 

La prospettiva per i punti vendita del gruppo

La crisi del retailer ha spinto gli azionisti del gruppo a mettere in vendita i supermercati e a chiedere l'ammissione alla procedura di concordato preventivo in continuità. L'azienda ha comunicato l'11 luglio la necessità di dover chiudere, temporaneamente, alcuni negozi nell’immediato per salvaguardare l’attività aziendale, dirottato quindi gli approvvigionamenti dai negozi dichiarati in chiusura a quelli che rimarranno aperti. E' stato inoltre dato mandato a Rothschild e all’avvocato Roberto Cappelli di verificare le offerte sul mercato e di cercare un acquirente interessato all'acquisto di tutta l’azienda o di parte di essa. Tra i possibili compratori del discount si fa il nome di Aldi, come noto molto attivo in Italia negli ultimi mesi con la creazione della sede centrale a Verona e la prossima apertura di diversi punti vendita in Nord Italia. 

La situazione del punto vendita di Codroipo

Ieri è stata l’ultima giornata di apertura al pubblico del negozio di Codroipo e da oggi verrà svuotato della merce che verrà dirottata verso i negozi della rete che resteranno aperti. Le lavoratrici usufruiranno delle ferie residue fino a completo smaltimento per poi essere collocate in aspettativa retribuita. "Non possiamo che esprimere tutta la nostra preoccupazione - fa sapere Francesco Buonopane della Filcams Cgil Udine - ed il timore che, film già visto ad esempio in occasione di Mercatone1,  le saracinesche non si alzino più". "La notizia di ieri non ci ha colto di sorpresa - spiega -, inevitabile non poter procrastinare a lungo la situazione di enorme sofferenze dei negozi data la scarsità di merce. Ci auguriamo davvero ci possano essere Imprenditori, siano essi locali o nazionali, interessati al negozio di Codroipo, negozio che ha sempre retto egregiamente il peso della concorrenza, in una zona strategica della cittadina e con notevole densità abitativa".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

TuoDì di Codroipo in vendita, si cerca nuovo acquirente

UdineToday è in caricamento