Palpeggia una ragazza mentre fa jogging: preso il molestatore

L'autore della violenza è stato riconosciuto dopo un confronto. Si tratta di un richiedente asilo che è stato denunciato per violenza sessuale

I Carabinieri di Gemona, al termine di una serrata attività d’indagine hanno deferito ieri un pakistano di 20anni risultato essere l’autore di una violenza sessuale consumata nei confronti di una giovane.

L'approccio

L'episodio risale al tardo pomeriggio di giovedì 8 marzo quando una ragazza di 20 anni, residente in un comune del Fiuli collinare, stava correndo a passo spedito lungo le strade di Gemona. Giunta all'altezza della frazione di Ospedaletto, vicino alla statale 13 che porta a Venzone, ha poi rallentato il suo passo sia per rifiatare un pochino sia per rispondere ad uno straniero che le si era avvicinato per chiederle alcune informazioni. L'uomo, inizialmente innocuo, ad un certo punto ha iniziato a toccarla pesantemente nelle sue parti intime tentando anche di baciarla sulla bocca. La donna, choccata e infastidita, l'ha subito allontanato a sé riuscendo a scappare anche grazie alla presenza di alcuni automobilisti.

Il riconoscimento

Mentre l'uomo si dava alla fuga, la donna ha raggiunto il centro del paese dirigendosi immediatamente all'interno della stazione dei carabinieri dove, in lacrime, ha raccontato quanto avvenuto. Le indagini non sono state facili. La descrizione del molestatore era molto vaga e la zona fra Gemona, Venzone e Osoppo presenta numerose strutture di accoglienza. Dopo un lungo lavoro di screening, i carabinieri di Gemona, sotto la supervisione del luogotenente Colonna del Comando di Tolmezzo, sono però riusciti a stringere il cerchio e a risalire all'identità del responsabile grazie anche ad un confronto avvenuto in caserma. Il 20enne pakistano, risultato essere un richiedente asilo politico ospite in una struttura di Venzone, oltre ad essere denunciato per violenza sessuale sarà anche allontanato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piano cottura a induzione: come funziona e quali sono i vantaggi?

  • La "speranza per Maria" si è spenta in maniera tragica

  • Incidente mortale, grave una 25enne barista a Lignano

  • "4 Ristoranti", le prime indiscrezioni su quello che è piaciuto di più ad Alessandro Borghese

  • Si sente male mentre è al bar, malore fatale per un 59enne

  • Udine trasgressiva, le escort raccontano le abitudini dei friulani

Torna su
UdineToday è in caricamento