Delitto di via Buttrio: Mirco Sacher morì a causa del soffocamento

Il 66enne, secondo quelle che sono le indiscrezioni che provengono dagli ambienti investigativi, venne soffocato e non perse la vita a causa di un arresto cardiaco

Mirco Sacher

Mirco Sacher, il pensionato di 66 anni trovato senza vita in un campo in via Buttrio il 7 aprile e del cui decesso si sono accusate due quindicenni, sarebbe morto per soffocamento.

La notizia arriva da ambienti vicini al mondo delle investigazioni. Contrariamente a quanto si pensava all'inizio, il cuore dell'anziano ha retto e non avrebbe causato il decesso dell'uomo.

In base agli accertamenti medico-legali, svolti dall'anatomopatologo Carlo Moreschi, sarebbero state escluse concause diverse nella morte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si getta nelle acque gelide del canale per salvare il suo labrador, è la compagna di mister Gotti

  • Scuole chiuse, niente eventi sportivi, musei e messe per una settimana: Friuli pronto a fermarsi completamente

  • Coronavirus, altri 10 casi sospetti in Fvg. L'appello della Regione, se temete il contagio chiamate il 112

  • Pagati per stare a letto 60 giorni a pochi chilometri dal Friuli, si cercano volontari

  • La scommessa di Alessandro: un'osteria nel cuore di Udine dove bere meno e meglio

  • Coronavirus, tutto quello che chiude fino al primo marzo

Torna su
UdineToday è in caricamento