Delitto Sacher, giudizio abbreviato per le due ragazzine

Il rito speciale sarà condizionato allo svolgimento di due perizie, una di natura medico-legale per stabilire l'esatta causa del decesso dell'anziano e una per valutare il grado di maturità delle due adolescenti al momento del fatto

Si è aperta la mattina di mercoledì 6 novembre, davanti al gup del tribunale per i minorenni di Trieste, la prima udienza nei confronti delle due adolescenti udinesi accusate dell'omicidio di Mirco Sacher, il 66enne pensionato trovato senza vita in un campo alla periferia di Udine lo scorso 7 aprile.

Le due ragazze verranno giudicate con il rito abbreviato condizionato allo svolgimento di due perizie, una di natura medico-legale per stabilire l'esatta causa del decesso dell'anziano e una per valutare il grado di maturità delle due adolescenti al momento del fatto.

La richiesta era stata avanzata dai loro legali, gli avvocati Federica Tosel, Luigi Francesco Rossi e Santina Campo. Il tribunale ha conferito oggi gli incarichi al medico legale Claudio Rago e allo psichiatra Mario Novello assieme alla psicologa Erika Jakovcic. Il processo è stato quindi rinviato al 29 gennaio.

Le ragazze erano presenti in aula insieme con i familiari e i responsabili delle due comunità in cui sono ospitate da mesi. Il giudice ha chiesto loro se intendevano fare dichiarazioni ma le due giovani non hanno voluto parlare.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo a terra in viale Volontari della Libertà

  • Accoltellamento in via Scrosoppi, ferita una ragazza dopo una lite

  • Confonde l'acceleratore col freno e tampona cinque auto

  • Morto folgorato al primo giorno di lavoro, si va al processo

  • Schianto nella notte, muore a 39 anni

  • Distruggono la piscina di Feletto, danni per oltre 50mila euro

Torna su
UdineToday è in caricamento