Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Dati Istat: "Il Friuli Venezia Giulia tra le più colpite in termini di mortalità"

Ussai: “La nostra regione è la peggiore in Italia per l'aumento di mortalità per il periodo gennaio-marzo 2021”

Il Friuli Venezia Giulia è la regione con il maggiore eccesso di mortalità nei primi tre mesi del 2021 rispetto alla media dello stesso periodo tra il 2015 e il 2019”. A commentare l’aggiornamento del dato Istat, che registra un +23,7 per cento di decessi rispetto a una media nazionale del più 4,9 per cento, è il consigliere regionale del MoVimento 5 Stelle, Andrea Ussai. “Già dall’inizio della seconda ondata di Covid, e quindi negli ultimi mesi del 2020, – ricorda Ussai – la nostra regione è risultata tra le più colpite in termini di mortalità. Ma, quando in questi mesi abbiamo cercato di fare luce su questi numeri di decessi sia direttamente che indirettamente legati alla pandemia, alle interrogazioni presentate non è stata data risposta, mentre in commissione l’assessore Riccardi non ha avuto meglio da dire se non che una suddivisione per ondate sia ‘ingenerosa’, quando in realtà è proprio l’Istat a effettuarla”. “Alla luce degli ultimi dati, risulta sempre più chiaro il perché Riccardi non voglia affrontare il tema della mortalità in regione nella seconda e terza ondata e approfondire i motivi di un andamento così preoccupante per il Friuli Venezia Giulia – conclude l’esponente M5S –. Da mesi abbiamo sollevato il tema e continuiamo a chiedere chiarezza, in attesa di ottenere risposte”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dati Istat: "Il Friuli Venezia Giulia tra le più colpite in termini di mortalità"

UdineToday è in caricamento