Cronaca

Pugni all'amichevole dei "pulcini", daspo di tre anni per un papà

I fatti erano avvenuti lo scorso 22 settembre quando, durante una partita amichevole tra ragazzini, due adulti si presero a botte

La Questura di Udine

Notificato dalla Questura di Udine a un 51 enne udinese, protagonista di una lite durante una amichevole tra ragazzini a San Vito al Torre, un daspo (divieto di accesso alle manifestzioni sportive) della durata di tre anni. 

La vicenda

L'uomo era stato uno dei protagonisti di un’incresciosa lite, sorta sugli spalti di un campo di provincia, lo scorso 22 settembre quando, durante una partita amichevole tra ragazzini, venne addirittura alle mani con un altro adulto. La gara tra le rappresentative under 11 dell’Udinese e quella under 12 dell’Ancona, a seguito delle accese discussioni, venne sospesa dall’arbitro prima del termine, tra la comprensibile incredulità dei giovanissimi atleti per quanto stava accadendo.

Il procedimento

Proprio per dare un forte segnale agli atleti, a sostegno del fair play e soprattutto del rispetto per gli altri e per le regole, venne dato avvio al procedimento, con conseguente comunicazione ai due interessati.

Il provvedimento

All’esito del procedimento solo nei confronti di uno dei due è stato emesso il provvedimento, mentre è stata archiviata la posizione del secondo, per non aver partecipato ai fatti. Il 51 enne per i prossimi tre anni non potrà accedere ad impianti, ovunque si trovino sul territorio nazionale, dove si svolgano partite di campionato o amichevoli delle categorie giovanili dell’Udinese Calcio e dell’Asd Ancona Calcio Udine.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pugni all'amichevole dei "pulcini", daspo di tre anni per un papà

UdineToday è in caricamento