Beni culturali, Franceschini a Udine: restituite delle statue rubate 35 anni fa

Il Ministro è intervenuto in occasione del taglio del nastro per la sede del 15° Nucleo Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale, in viale XXIII marzo alla presenza delle autorità: «Un'occasione importante per tutto il Paese». Nell'occasione sono state consegnate all'Arcivescovo Mazzocato delle opere trafugate a Zuglio e ritrovate dai militari dell'Arma

La visita del ministro Franceschini

E' stata inaugurata questa mattina, in viale XXIII marzo a Udine, la sede del 15° Nucleo Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale, intitolato al Brigadiere Germano Craighero. Presenti numerose autorità, dal comandante generale dell'arma Tullio Del Sette al ministro dei Beni e delle Attività Culturali Dario Franceschini.

Lo stabile fa parte di un complesso immobiliare messo a disposizione del Comune di Udine. Nel corso della cerimonia il ministro Franceschini e il Comandante Generale dell'Arma hanno consegnato all'Arcivescovo di Udine Andrea Bruno Mazzocato cinque sculture in legno intagliato, dorato e policromo, della fine del XV secolo, dell'artista Domenico Mioni,  asportate nella notte tra il 14 e il 15 novembre 1981 dalla Chiesa di San Pietro Apostolo di Zuglio. Quattro immagini delle sculture erano state pubblicate su un social network nella pagina di presentazione di una galleria antiquaria di Torino e individuate dai Carabinieri del Tpc. L'identificazione delle opere esposte per quelle rubate nel 1981 ha permesso ai militari di richiedere all'Autorità Giudiziaria di Torino  un decreto di perquisizione e sequestro. Le cinque sculture sono state ritrovate e due persone denunciate per ricettazione

VIALE TRIESTE, TRAFFICO IN TILT PER IL MINISTRO

Il ministro Franceschini ha sottolineato l'importanza dell'inaugurazione, ritenendola «un'occasione importante per tutto il Paese. L'apertura di nuovi nuclei a tutela del patrimonio culturale dà la sensazione di quanto si voglia insistere su questo importante aspetto. Il Friuli, nel post terremoto, si è rimboccato le maniche, mettendo in atto un investimento specifico sul patrimonio culturale».

Potrebbe interessarti

  • Aloe vera: tutti i benefici della super pianta

  • Leva militare: come funziona a Udine

  • Cantinetta del vino in casa, quale scegliere

  • Viaggio in auto: come combattere il caldo

I più letti della settimana

  • Lignano, chiamano il taxi ma arriva qualcun altro

  • Ritrovata Lorena in uno stavolo di montagna: è viva ma semi incosciente

  • Si distendono a terra aspettando le auto mentre l'amica li filma, ragazzini rischiano l'investimento

  • Giornata no per i locali lignanesi, chiusi il Mr. Charlie e La Pagoda di Pineta

  • Va dal medico perché in sovrappeso, scopre di essere incinta al settimo mese

  • Ruba un'auto, sperona i carabinieri e poi cerca di rubargli la pistola, arrestato

Torna su
UdineToday è in caricamento