Danni da maltempo, la situazione a Udine e provincia

Il Parco del Cormor si sta lentamente trasformando in una piscina a cielo aperto, gli incidenti si susseguono e i Vigili del fuoco e Protezione Civile lavorano ininterrottamente per ripristinare il traffico veicolare sulle strade bloccate dagli alberi abbattuti dal maltempo

Mentre il meteo non sembra voler dare una tregua i volontari dei Vigili del Fuoco e della Protezione Civile lavorano senza sosta per ripristinare le strade e riaprirle al traffico. Si susseguono i danni da maltempo che stanno colpendo Udine e Provincia.

I danni

A Udine il parco del Cormor si sta lentamente trasformando in una piscina a cielo aperto; quasi completamente invasa dall'acqua la parte bassa dell'area verde adiacente al torrente Cormor.

Alberi pericolanti sono stati segnalati anche tra Via Manin e Via Treppo nelle vicinanze di Piazza Primo Maggio.

A Codroipo segnalato un incidente lungo la Pontebbana e traffico deviato verso Codroipo nel mentre i Vigili del Fuoco si apprestano a ripristinare il manto stradale.

A Verzegnis strada chiusa lungo la provinciale uno verso Tolmezzo a causa di un grosso albero abbattuto dal maltempo e che occupa l'intera carreggiata. La Protezione Civile suggerisce alla popolazione di muoversi solo se strettamente necessario.

Probelmi anche a Bordano dove la strada per Pioverno è stata chiusa a causa di caduta alberi.

In ginocchio le località marittime. Grado sott'acqua con diversi disagi per le attività commerciali. A Lignano crolla un altro pezzo della passerella che conduce al faro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuole chiuse, niente eventi sportivi, musei e messe per una settimana: Friuli pronto a fermarsi completamente

  • Clima impazzito: un temporale di neve imbianca il Friuli

  • Coronavirus, altri 10 casi sospetti in Fvg. L'appello della Regione, se temete il contagio chiamate il 112

  • Pagati per stare a letto 60 giorni a pochi chilometri dal Friuli, si cercano volontari

  • Coronavirus, tutto quello che chiude fino al primo marzo

  • Cocaina, anfetamina, cannabis e capienza massima del locale sforata

Torna su
UdineToday è in caricamento