Da Pozzo: «Solidarietà e vicinanza di Confcommercio al commerciante colpito» 

Città ancora sotto shock dopo la tentata rapina di ieri alla gioielleria in pieno centro cittadino. Il presidente di Confcommercio da Pozzo esprime vicinanza e solidarietà al commerciante

«Il primo pensiero va all'operatore economico, Andrea Gremese, vittima  questa mattina di una tentata rapina. Con il sollievo che, nonostante la  drammatica sparatoria, il nostro socio sia rimasto illeso, siamo costretti a  commentare amaramente un gravissimo atto di criminalità nel cuore di Udine»
Lo afferma il presidente di Confcommercio provinciale Udine Giovanni Da  Pozzo, trasmettendo la solidarietà e la vicinanza dell'associazione al commerciante aggredito nel suo luogo di lavoro nella mattinata di ieri.

La sicurezza

«Un fatto gravissimo -  rimarca Da Pozzo -, che conferma tra l'altro come urgente la questione  sicurezza per i gioiellieri, che di questo tema hanno discusso anche nella recente assemblea nazionale che si è tenuta proprio a Udine». 
Il presidente di Confcommercio provinciale conferma inoltre la sua «massima  fiducia nell'operato delle forze dell'ordine, sempre attente a prevenire i  fenomeni criminosi e a intervenire con rapidità in situazioni del genere». 

E così è stato. Grazie alla prontezza delle forze dell'ordine i responsabili del colpo alla gioielleria Ronzoni sono stati rintracciati e arrestati nel pomeriggio di ieri.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si getta nelle acque gelide del canale per salvare il suo labrador, è la compagna di mister Gotti

  • La scommessa di Alessandro: un'osteria nel cuore di Udine dove bere meno e meglio

  • Denudati e perquisiti al gelo: l'incubo durante il tour europeo di due musicisti friulani

  • Schianto fatale lungo la regionale 356, perde la vita un motociclista

  • Camminano per strada rientrando in albergo e gli arriva un secchio di urina in testa

  • Pagati per stare a letto 60 giorni a pochi chilometri dal Friuli, si cercano volontari

Torna su
UdineToday è in caricamento