menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Da Pozzo: "Evitare il blocco dei pagamenti alle imprese che operano coi Comuni"

All'appello si aggiunge la voce di Unioncamere Fvg che, in attesa che vengano modificate dal Parlamento le disposizioni sul patto di stabilità, verificherà con i Confidi la possibilità di misure che possano scongiurare il blocco

Attivarsi subito «per evitare che le disposizioni sul patto di stabilità si concretizzino, nei prossimi mesi, nel blocco di pagamenti nei confronti delle imprese che prestano opere o servizi per le pubbliche amministrazioni».

Il rischio è concreto, come emerso anche dalle cronache di questi giorni, e all’appello si aggiunge con forza anche la voce dell’Unioncamere Fvg, che tramite il presidente Giovanni Da Pozzo, con i colleghi delle Cciaa provinciali Antonio Paoletti, Giovanni Pavan ed Emilio Sgarlata, fa sapere come «ultimamente si moltiplichino le richieste preoccupate di tante aziende che lavorano con i Comuni, dalle costruzioni ai servizi, ma anche di tanti sindaci, che si trovano con le spalle al muro e già preannunciano questo rischio».

Da parte dei presidenti, dunque, «l’impegno in prima persona a sollecitare l’attenzione delle istituzioni regionali sul tema, e contemporaneamente ad attivarci con il sistema dei Confidi, per verificare la possibilità di mettere in campo misure e garanzie che possano fare almeno da ponte, confidando che il nuovo Parlamento, prima possibile, ponga mano in modo positivo alla normativa», ha preannunciato Da Pozzo. «Dobbiamo tutti impegnarci in fretta perché non si arrivi al blocco dei pagamenti alle imprese – ha concluso il presidente –: in questo momento difficilissimo, hanno già dato tanto e questa nuova batosta avrebbe un effetto drammatico sulla nostra economia».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Anche la Croazia lancia le isole Covid free

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento