rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca

Guarigioni dal dolore, cresce il metodo fisioterapico brevettato dal friulano Nicola Imbriani

Il metodo 'Dinamix', inventato dal dottore udinese, cura il dolore grazie alla statistica e all'esperienza clinica. Diversi gli sportivi che si affidano sempre di più alle sue terapie innovative, ma il sogno rimane Leo Messi

Sono molti i campioni di fama nazionale e internazionale in cura in Friuli Venezia Giulia. Se a livello sportivo e terapico la regione ha raggiunto una certa notorietà grazie alle visite del pluri pallone d'oro Lionel Messi - spesso in visita a Sacile da un noto medico per questioni alimentari - da tre anni un'altra realtà locale sta richiamando intorno a sé l'attenzione di diversi atleti professionisti che hanno anche l'onore di rappresentare l'Italia nelle più svariate discipline sportive. Stiamo parlando del "Gruppo Sane Clinic", realtà pressochè unica in Italia e in Europa dal punto di vista delle cure fisioterapiche, in quanto utilizza un sistema operativo brevettato chiamato "Dinamix", già presentato al Soccerex di Manchester e all’International Sport Convention di Ginevra nel 2014. Il suo inventore e responsabile sanitario è il friulano Nicola Imbriani, ex fisioterapista dell'Udinese Calcio e di nazionali varie, che periodicamente si prende cura, attraverso le sue speciali terapie, di campioni del calibro di Filippo Bertuzzo (MX2), Lucilla Zappa (Judo), Gianluca Pommella (Canoa), Agiurguculese (Ginnastica artistica) e tanti altri.

Il caso Rizzi

L'ultimo atleta passato sotto le sue mani è stato il campione friulano di Rugby Antonio Rizzi. «E' stato un orgoglio e un vero successo poter mettere in pratica i miei metodi e la mia esperienza seguendo il suo caso - spiega Imbiani - . Pensate che solo pochi giorni fa, Rizzi, uomo chiave della Nazionale Under 20, era stato dichiarato infortunato e non utilizzabile per la partita contro l’Inghilterra. Invece, dopo solo 24 ore e una serie di sedute nella mia clinica, venerdì scorso era in campo a Gorizia, dove ha segnato disputando un'ottima gara, persa poi con onore 17 a 27. Una soddisfazione anche perchè gli stessi medici del team azzurro mi hanno telefonato per ringraziarmi del prodigioso recupero».

Nicola Imbriani al lavoro con alcuni suoi pazienti

«Il mio metodo - prosegue lo specialista - segue un sistema che sfrutta le informazioni derivanti dalla statistica clinica. Un approccio innovativo nel settore fisioterapico, quasi un ribaltamento nel modo di trattare (e curare) il malessere del paziente. Il metodo Dinamix segue difatti un approccio di tipo logico e di base statistica che non persegue solo la cura ma pure l'eliminazione del dolore». Ora non rimane altro che dirlo a "sua maestà" Messi, magari un giorno ce lo ritroveremo in visita anche a Udine grazie al dottor Imbriani. «Sarebbe davvero un colpaccio - conclude ridacchiando il professionista udinese-, anche se mi accontenterei di Sanchez o di Cristiano Ronaldo».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guarigioni dal dolore, cresce il metodo fisioterapico brevettato dal friulano Nicola Imbriani

UdineToday è in caricamento