Litiga col titolare del locale e si presenta ai clienti in mutande

Un cuoco di un ristorante cittadino ha creato il siparietto dopo aver questionato animatamente. Era stato accusato di essersi presentato con qualche bicchiere di troppo in corpo al lavoro

Una lite tra un ristoratore e il suo cuoco, all'inizio confinata ai muri della cucina, ha avuto uno strascico singolare: il dipendente, ferito dalle parole del suo titolare che lo accusava di essere arrivato malvestito e con qualche bicchiere di troppo sul posto di lavoro, dopo aver lanciato alcune padelle è uscito nella zona dove i clienti stavano mangiando in mutande, con i pantaloni abbassati.

Il proprietario del locale ha così chiesto l'aiuto della polizia, che è intervenuta sul posto. Il cuoco, un 28enne friulano, nel frattempo aveva già deciso di andarsene con i calzoni tirati su e qualche parola troppo "condita" nei confronti del ristoratore.

L'episodio si è verificato domenica sera dalle parti di via Poscolle.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fvg con il fiato sospeso per il mini-lockdown, la lista dei comuni a rischio

  • Covid: 1197 contagi in un giorno e 13 nuovi decessi, è spettro zona rossa

  • Nuova ordinanza della Regione, ecco cosa non si può più fare

  • Schianto lungo la strada regionale: perde la vita una donna

  • Il Friuli Venezia Giulia rischia la zona rossa

  • Acquisti fuori dal Comune di residenza: le precisazioni sugli spostamenti

Torna su
UdineToday è in caricamento